LA STORIA DI DON PIERO NELLA GRANDE GUERRA

Il romanzo storico di Renato Costa il 28 marzo a Pieve di Soligo

Terzo e conclusivo appuntamento del ciclo di tre serate “I Martedì della Grande Guerra” a Pieve di Soligo.

Martedì 28 marzo, alle ore 20.45, nell’auditorium Battistella Moccia di piazza Vittorio Emanuele II, presso la Biblioteca comunale, sarà la volta del romanzo storico “La guerra di don Piero”, Ciesse Edizioni, storia di vita in guerra di un cappellano militare padovano, che sarà presentato dall’autore, Renato Costa, insieme al maestro chitarrista Roberto Dalla Vecchia, con animazioni di racconti, voci e musica del tempo della Grande Guerra. 

Da ricordare che “La guerra di don Piero” di Renato Costa, già autore del romanzo storico “Tre spari nella notte” (2012), finalista 2017 al Premio Prunola dI Castelfranco Veneto, si è classificato al secondo posto per la sezione narrativa edita. La proclamazione è avvenuta durante la cerimonia finale di premiazione svoltasi lo scorso sabato 11 marzo al Teatro Accademico della città del Giorgione.

Renato Costa è nato a Vicenza e insegna in una scuola secondaria della provincia di Padova, città dove abita.

Nelle tre serate de “I Martedì della Grande Guerra”, introdotte e moderate da Marco Zabotti, coordinatore del progetto “Beato Toniolo. Le vie dei Santi”, sono previsti i saluti del sindaco di Pieve, Stefano Soldan, e di Cristina Falsarella, presidente del Comitato interdiocesano Turismo Religioso. 

Attraverso i tre libri protagonisti delle serate, “I Martedì della Grande Guerra” narrano luoghi, volti e vite del conflitto mondiale 1915 – 18, per favorire  la cultura della memoria e della pace. Sono promotori il progetto “Beato Toniolo. Le vie dei Santi” e il Comitato Turismo Religioso delle diocesi di Belluno – Feltre e Vittorio Veneto, in collaborazione con il settimanale diocesano “L’Azione” e con il contributo del comune di Pieve di Soligo.                                                                                         

Tutte le iniziative si svolgono con l’adesione, il sostegno e la collaborazione di varie realtà aziendali, istituzionali, culturali e associative che condividono la progettualità del percorso “Beato Toniolo. Le vie dei Santi”: Latteria Soligo, Banca Prealpi di Tarzo, Cantina Colli del Soligo, Cooperativa sociale Insieme Si Può, Fondazione Ispirazione, Consorzio Tutela Prosecco DOCG, PER – Percorsi Enogastronomici di Ricerca, Accademia Internazionale dell’Arte Casearia, Associazione Famiglie Rurali Sinistra Piave, Istituto Diocesano per il sostentamento del clero, Ente Ecclesiastico Collegio Vescovile Balbi Valier, Unpli Veneto, Unpli Treviso, Consorzio Pro Loco Quartier del Piave.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok