Moiazza

Via del topo

Sabato 24 giugno, visto la massiccia affluenza di persone in zona "Cortina - Passo Giau" per la North Face Ultra Trail, decidiamo di provare una via facile in Moiazza, non essendoci mai stati volevamo vedere com'era la roccia.

Così partenza ore 6.00, alle 8.00 siamo al passo Duran, con già tutta l'attrezzatura addosso. Iniziamo a salire il sentiero che in un ora ci dovrebbe portare ai salti di roccia sotto l'attacco della via, siamo in due cordate, la mia da tre persone e quella di Nicola da due.

Alla base della parete abbiamo già un'altra cordata davanti e una dietro, così ci sbrighiamo passando in conserva le prime rocce, fino al vero attacco, da lì infiliamo le scarpette e ci accodiamo. Pensavo di fare io da tappo essendo in tre, ma in realtà già al terzo tiro avevo preso le due cordate davanti ed ero in sosta prima di loro.

Ma dopo consulto con i mie compagni, decidiamo di lasciarli comunque passare, fino al settimo tiro dove iniziamo a vedere dei novoloni neri sopra di noi e decido di partire a qualche metro dall'altro capo cordata, la parete è molto lavorata e quindi riusciamo a salire praticamente insieme senza disturbarci.

La nuvola fortunatamente gira permettendoci di gustare la cima della Torre Jolanda in totale tranquillità, mangiamo uno (due) panini e scendiamo dapprima per un delicato passaggio (corda fissa), cengetta ghiaiosa, e poi per qualche saltino di roccia fino ad arrivare al sentiero che facilmente ci riporta al rifugio del passo Duran dove avevamo lasciato l'auto.

Via carina, facile, con roccia buona, qualche detrito all'uscita del terzo tiro.

La relazione

http://www.sassbaloss.com/pagine/uscite/torrejolanda/torrejolanda.htm

 

 






ABOUT AUTORE









Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok