Cucina

21 Set 2019


Croccante alle mandorle

Ingredienti:

  • 300 gr di mandorle
  • 1 cucchiaino di succo di limone
  • 50 g di zucchero
  • 60 g di acqua

Procedimento:

Per preparare il croccante alle mandorle dovete innanzitutto porre le mandorle con la buccia in una terrina e aggiungervi acqua calda fino a coprirle; lasciatele in ammollo per un paio di minuti. Scolate le mandorle, che sono ora pronte per essere sbucciate: asciugatele con un foglio di carta assorbente e procedete con la spelatura, aiutandovi con la punta di un coltellino. Foderate con carta da forno una teglia, distribuitevi le mandorle spellate e fatele tostare per 5 minuti in forno statico preriscaldato a 180°. Le mandorle non devono scurirsi. Cominciate a porre un foglio di carta oleata (o da forno) in una teglia, che lascerete da parte per dopo. Se volete potete lasciarle anche con la buccia.

Preparate ora il caramello. In un pentolino versate lo zucchero, il succo di limone e l’acqua. Fate sciogliere a fuoco lento, fino ad ottenere un composto di un bel colore biondo. Nel frattempo tritate grossolanamente parte delle mandorle lasciando intere le rimanenti. Una volta pronto il caramello, spegnete il fuoco e procedete versando nel pentolino le mandorle tritate e quelle intere. Mescolate energicamente con un cucchiaio di legno, facendo ampi movimenti dall'alto verso il basso fino ad amalgamare tutto e facendo attenzione che ogni parte di mandorla sia incorporata nel caramello.

Versate immediatamente il composto caldo nella teglia foderata con carta oleata che avete messo da parte in precedenza e livellate bene la superficie, aiutandovi con un cucchiaio o una spatola fino a distribuirlo uniformemente. Oppure potete prepararli in mini porzioni di 5 mandorle.

Lasciate raffreddare nella teglia. Se lasciate un'unico pezzo, prima che si solidifichi del tutto, rovesciatelo su un tagliere e tagliatelo a quadrati o in barrette con un grosso coltello. Servite completamente freddo. Il vostro croccante alle mandorle è pronto per essere sgranocchiato!






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok