Nevegal

Col Canin

Con l'arrivo della tanto attesa neve, approfittiamo subito per una semi-classica, il Nevegal...

Così, alle 8.00 partiamo alla volta del nostro "batuffolo bianco", ma, anzichè fare la solita risalita alla sinistra delle piste nel bosco, appena prima del piazzale, teniamo la destra, e poco dopo raggiungiamo la partenza del vecchio impianto.

Pelliamo gli sci, indossiamo gli scarponi e su... Questa volta ci godiamo la salita senza fretta, facile intuitiva e con numerose varianti a seconda del tempo a disposizione, che per noi purtroppo è poco...

Nel salire incontriamo altri due skialper che hanno avuto la nostra stessa idea; ci accodiamo a loro e, fra una chiacchera e l'altra, in breve, siamo alle antenne in cima al Nevegal.

Due battute, uno snack con i casuali compagni di gita, il tempo di cambiare assetto, via le pelli, bloccati gli scarponi e giù per la neve fresca.

Dopo un tratto divertente finiamo sulla vecchia pista. Qui la neve è stata tirata dal gatto, ma si tratta di pochi metri, poi nuovamente in fresca: non è tanta ma sufficiente per divertirsi; bella anche nella parte centrale, un pò "crostosa" solo nella parte bassa.

Giro divertente ideale per chi non ha molto tempo e vuole evitare il classico giro, molto più frequentato.

 






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok