Escursioni

11 Giu 2019


Passeggiata al rifugio Fuciade in Val di Fassa

La Val di Fassa è sicuramente una delle valli più belle delle Dolomiti, circondata da gruppi favolosi come la Marmolada, il Sella, il Sassolungo e il Catinaccio, all'interno dei quali ci sono dei rifugi che meritano di essere visti. Oggi vi proponiamo una facile passeggiata al rifugio Fuciate dal Passo San Pellegrino.

Se si cerca un’escursione molto facile, adatta a tutti, compresi i bambini, o semplicemente una giornata per rilassarsi e godersi il panorama, il rifugio Fuciade è la meta più azzeccata. Circondata dalla catena del Costabella, la conca del Fuciade offre una fotografia da cartolina: i tabià, le antiche casette in legno situate nei verdi pascoli, che d’inverno diventano distese di neve, rendono il paesaggio confortevole alla vista. Inoltre,  si possono ammirare di fronte al rifugio le Pale di San Martino, con visibili l’Agner, il gruppo del Focobon e il Mulaz.

L’escursione inizia dal Passo San Pellegrino, valico che collega Moena, in val di Fassa (Trento), con Falcade, nella val del Biois (Belluno). Da qui si segue il sentiero CAI 607 che dall’altezza del passo San Pellegrino (1920 metri s.l.m.) porta in un’ora al rifugio Fuciade a 1972 metri s.l.m. La partenza del sentiero è vicina al cavalcavia della pista da sci, dove si trova anche un cartello per il rifugio. Il sentiero si sviluppa per intero su una stradina sterrata immersa nel bosco per poi aprirsi nella stupenda conca del Fuciade.

 

Fonte: www.volpidelvajolet.it






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok