Piz Boè e Sass Pordoi

Due cime alla portata di tutti

Dopo un consulto "meteo", scegliamo una via del mitico "Diavolo delle Dolomiti", su di un torrione del Sass Pordoi.

Partenza ore 6.00; ci aspettano 2 ore e 30 min si sola auto. Arrivati al passo Pordoi, scendiamo dall'auto e ahimè... le temperature sono sui 5 gradi, in più tira forte il vento.

Facciamo colazione e intanto temporeggiamo, ma niente: le nuvole vanno e vengono e le temperature restano basse. Parliamo con il gestore dell'Hotel, che ci consiglia un giro ad anello per evitare le masse che normalmente assaltano queste cime.

Puntiamo alla forcella Pordoi. In prossimità del ghiaione sottostante, giriamo a destra, restando appena sotto alle bastionate del Piz Boè. sSiamo effettivamente soli: la folla usa la funivia per salire al Sass Pordoi oppure gli impianti che arrivano dal versante opposto al rifugio Kostner.

Dopo alcuni chilometri raggiungiamo l'attacco della ferrata Piazzetta, dove c'è un po' di coda. Decidiamo di oltrepassarlo per evitare inutili attese e aggiriamo l'intera montagna. Da qui un canale ghiaioso ci permette rapidamente di prendere quota.

Appena sopra, il paesaggio sembra lunare: tutta la roccia è gradinata, con qualche cratere qua e là. Ora la cima è ben in vista. Tramite un facile e ahimè trafficato sentiero, in breve la raggiungiamo e siamo a 3.152 mt.

Il vento è ancora forte. Mangiamo qualcosa e poi scendiamo nell'altro versante in direzione forcella Pordoi 2.850 mt circa, per poi risalire gli ultimi 100 mt che ci portano in vetta al Sass Pordoi.

La vista è spettacolare: una terrazza che si apre a 360° sull'arco dolomitico; da qui si vedono montagne come il Gruppo del Catinaccio, le Cinque Dita, il Sasso Piatto, il Sasso Lungo, la Marmolada, il Gran Vernel, il Civetta, l'Antelao, le Tofane, e, alle nostre spalle, resta il Piz Boè.

Il posto merita: raggiungibile da ogni versante in base alla propia voglia di camminare, ambiente facile, mai esposto, ideale per chi avesse voglia di raggiungere un 3.000, senza correre rischi, anche con i propri bimbi, grazie alla vicinanza degli impianti.








ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok