Salute

16 Mar 2021


100 consigli per una vita lunga e sana - Età adulta

I consigli di Roberto Gava per attivare le difese aspecifiche del nostro organismo

Le azioni protettive aspecifiche che abbiamo visto nelle precedenti fasi della vita, rimangono valide in età adulta, anzi possono essere approfondite e perfezionate tenendo conto delle caratteristiche e delle esigenze specifiche di questa fase, per tenere alte le difese immunitarie. Di seguito i consigli di Roberto Gava:

  • Vivere nella propria vita tutti i punti precedenti (1 - 2 - 3) e impegnarsi ad approfondirli e a perfezionarli ulteriormente.
  • Avere un livello minimo di conoscenze nutrizionali.
  • Nella scelta della dieta, non dimenticare mai il fattore tossicologico, perché oggi tutto ha un certo grado di inquinamento, che può limitare l’azione dei meccanismi difensivi del corpo.
  • Combattere in tutti i modi il sovrappeso.
  • Aumentare i consumi di cereali integrali e cercare di abolire quelli raffinati (pane bianco e pasta di tipo 0 o 00).
  • Evitare i cibi confezionati dall’industria alimentare: oltre ai cereali raffinati, anche i dolci, i grassi saturi, specie quelli dei cibi fritti, e le bevande zuccherate.
  • Aumentare il consumo di vegetali, sia freschi che cotti, e di legumi; consumare la frutta fresca con moderazione, ma sempre di stagione.
  • Non dimenticare di mangiare pesce, di taglia piccola (è meno inquinato), preferibilmente pescato e assunto 2 volte la settimana.
  • Ridurre al massimo i consumi di carni rosse: il consumo di carne rossa fresca e/o lavorata è associato ad un aumento significativo della mortalità e delle patologie oggigiorno più frequenti.
  • Preferire invece le carni bianche e le uova, rigidamente biologiche; i prodotti animali vanno assunti al massimo 3 volte alla settimana.
  • Aumentare i consumi di frutta secca oleosa: con pochissime noci, mandorle, nocciole quotidiane si ottiene una riduzione della mortalità e delle patologie.
  • Dedicare un tempo adeguato al riposo notturno e, se è possibile, anche a un breve riposo pomeridiano.
  • Rispettare i ritmi biologici, come l’orario dei pasti, dell’addormentamento e dell’espletamento delle funzioni fisiologiche quotidiane.
  • Evitare il fumo di tabacco passivo che aumenta l’incidenza delle patologie respiratorie e infettive.
  • Imparare a prevenire e cercare di curare le patologie più semplici senza ricorrere ai farmaci, ma servendosi di trattamenti naturali come quelli omeopatici, fitoterapici, naturopatici, ecc.
  • Fare un uso prudente/appropriato degli antibiotici per contrastare le antibioticoresistenze (nella popolazione globale italiana, oggi causano circa 5-7.000 morti/anno).
  • Imparare a gestire le condizioni di stress, sia esso fisico o psichico, familiare, lavorativo o sociale nel senso più ampio del genere.
  • Imparare a guardare con fiducia al futuro: il male esiste solo finché non impariamo a cambiarlo in bene.
  • Imparare a personalizzare ogni consiglio, approccio e trattamento, sia esso preventivo o curativo.
  • Imparare che la vita è una continua occasione di crescita.

Nel corso delle prossime settimane continueremo a scoprire, insieme a Roberto Gava, consigli utili per attivare le difese aspecifiche del nostro organismo nelle successive fasi di vita...

---

Roberto Gava si è laureato in Medicina all’Università di Padova, si è specializzato in Cardiologia, Farmacologia Clinica e Tossicologia Medica, per poi perfezionarsi in Agopuntura Cinese, Omeopatia Classica e Bioetica. Dopo aver lavorato per quindici anni in ambiente universitario, aver scritto due libri di Farmacologia e più di cento pubblicazioni scientifiche, essendosi convinto che il compito di un clinico è quello di scegliere di volta in volta la tecnica terapeutica più appropriata per il suo paziente in modo da poter personalizzare qualsiasi trattamento, sia preventivo che curativo, da quasi trent’anni studia sistematicamente la letteratura scientifica per accrescere le proprie conoscenze scientifiche e per poterle utilizzare nella pratica clinica quotidiana e nei suoi interventi divulgativi. È inoltre convinto che la vera Medicina non sia tale se non può essere Personalizzata e Umanizzata e pensa che questo lo si ottenga solo con una Medicina Integrata dove i saperi moderni e antichi si fondono insieme.

 





ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok