Salute

28 Apr 2020


Binge Eating Disorder

Che cos'è? Cosa c'è dietro?

Il binge eating disorder altro non è che il disturbo da alimentazione incontrollata.

Spesso viene confuso e trattato come l’obesità perché i soggetti che ne soffrono sono obesi, la differenza sta però nel fatto chi soffre di Binge “nasconde” un disturbo che fa parte dei disturbi del comportamento alimentare.

Fa parte dei disturbi del comportamento alimentare e proprio di recente è stato inserito nel manuale diagnostico dei disturbi mentali (DSM-5) come disturbo a sé mentre prima era inserito tra i “disturbi alimentari non altrimenti specificati”, questo perché si è visto che è molto più frequente nella popolazione di quanto non si credesse e i dati sono ancora sottostimati proprio perché viene sovrapposto all’obesità.

Chi soffre di questo disturbo ha degli episodi di abbuffate compulsive ossia con perdita di controllo, in un arco di tempo molto breve (meno di 2 ore) ingerendo grandissime quantità di cibo fino ad arrivare ad apporti calorici elevatissimi (di diverse migliaia di calorie in questo breve arco di tempo).

Gli episodi devono verificarsi almeno 1 volta a settimana per almeno 3 mesi per poter fare la diagnosi.

Un’altra delle caratteristiche di questo disturbo è il fatto che non ci sono compensazioni con vomito autoindotto, lassativi o diuretici, come invece succede per la bulimia.

Queste abbuffate avvengono in solitaria, quando nessuno vede e la compulsività porta anche ad uno stato di “estraniazione” dal proprio corpo, come una sorta di “trans” dal quale, una volta rinsaviti e rendendosi conto di ciò che è stato fatto, scatta un fortissimo senso di colpa, frustrazione e disgusto verso se stessi.

Le teorie riguardanti le cause sono diverse;  alcuni sostengono si tratti di un disturbo del comportamento alimentare dove il comportamento disfunzionale (ossia le abbuffate) rappresenta il sintomo.
Un’altra teoria lo vede come un disturbo di tipo emozionale questo perché è come se fosse un comportamento adattativo a situazioni di stress, stati emotivi mal gestiti e quindi si usa il cibo come “valvola di sfogo”, infine una terza teoria associa il disturbo all’abuso di cibo ossia ad una vera e propria dipendenza come per le droghe e l’alcol.

Se ben pensiamo in ogni caso tutte tre queste teorie si manifestano in chi soffre di BED ed è proprio per questo che è molto complesso occuparsi di chi soffre di Binge.

Possiamo però rassicurare chi ne soffre, in quanto è un disturbo che si può curare.

L’approccio migliore è quello multidisciplinare ossia quello che prevede che il paziente venga seguito in contemporanea da più figure professionali che si occupino di lui da tutti i punti di vista: nutrizionale, psicologico e/o psichiatrico, endocrinologico, internistico, etc.

L’approccio multidisciplinare risulta il miglior metodo per la gestione di qualsiasi tipo di patologia e ancor più di quelle che vanno sotto il nome di disturbi del comportamento alimentare o disturbi dell’alimentazione e della nutrizione.






ABOUT AUTORE

dott.ssa Mary Nicastro

Sono Mary Nicastro e sono una BIOLOGA NUTRIZIONISTA.

Ho conseguito la Laurea triennale in Scienze e Tecnologie Alimentari presso l’Università degli Studi di Catania effettuando una tesi in IGIENE DEGLI ALIMENTI e la laurea magistrale in Scienze della Nutrizione Umana presso l’Università degli Studi di Milano effettuando una tesi sperimentale in NUTRIZIONE

Ho partecipato, in team, ad un progetto Europeo per L’innovazione Scientifica in campo alimentare indetto da FederAlimentari;

Nel 2009 ho collaborato con l’Università degli studi di Milano, come consulente, per un progetto CE Truefood

Ho sostenuto e superato l’ Esame di abilitazione in Biologia e mi sono iscritta all’Albo dell’ Ordine Nazionale dei Biologi Sez A n. AA_067269 che conferisce il titolo giuridico a svolgere la professione di Nutrizionista.

Sono iscritta all’Albo D’Oro dei Biologi Nutrizionisti.

Collaboro con l’ordine dei Biologi, come Biodefensor, contro l’abusivismo della professione di Biologo

Effettuo consulenze per stilare protocolli dietetici individualizzati per adulti, bambini, soggetti intolleranti e allergici, donne in gravidanza e in allattamento, soggetti con patologie cronico-degenerative di vario tipo, sportivi, nonché per soggetti affetti da DCA (disturbo del comportamento alimentare) che non necessitano di ricovero in struttura.

L’approccio utilizzato prevede la combinazione dello stile alimentare dettato dalla DIETA MEDITERRANEA in combinazione con la NUTRIGENETICA.

Organizzo:

  • Corsi di Cucina Consapevole,
  • Corsi per la menopausa
  • Corsi sullo svezzamento naturale,
  • progetti e incontri con le Scuole sia di rieducazione alimentare che per la prevenzione dei disturbi alimentari,
  • incontri informativi e divulgativi gratuiti

Collaboro con svariati professionisti del settore socio-sanitario per avere un approccio a 360 gradi sulla persona.





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok