Salute

02 Gen 2018


Il principio di attrazione

"Se il nostro stato di salute non è al massimo, esaminiamo il nostro modo di pensare; ricordiamo che ogni pensiero produce un'impressione sulla mente; ogni impressione è come un seme che sprofonderà nel subconscio e darà vita ad una tendenza: tendenza ad attrarre altri pensieri simili e, prima ancora di rendercene conto, ci ritroveremo con un intero raccolto da mietere". 
Tratto dal libro del 1912 intitolato The Master Key System di Charles Haanel, scrittore e uomo d'affari americano.
 

Se quei pensieri contengono il germe della malattia, il raccolto sarà fatto di malanni, decadenza psicofisica, senso di sconfitta, scoraggiamento, depressione... .

Infatti, se qualcuno ci racconta qualcosa di comico noi scoppiamo a ridere, magari fino al punto che tutto il corpo sussulta in preda alle risate; questo dimostra che il pensiero è collegato a tutti i nostri muscoli corporei. Oppure se qualcuno ci dice qualcosa che fa scattare in noi la rabbia, immediatamente il sangue ci sale vertiginosamente al viso; questo dimostra che il pensiero controlla la circolazione sanguigna. Cosa dire di quando gli occhi si riempiono di lacrime solo perché qualcuno ci racconta una storia triste? 

Tutte queste esperienze sono il risultato dell'azione della nostra mente oggettiva sul corpo, milioni di cellule intelligenti rispondono al pensiero.

La qualità del cervello è governata dallo stato mentale. Quando trasmettiamo alla mente oggettiva degli atteggiamenti mentali sgradevoli o negativi, questi, a loro volta, verranno trasferiti nel corpo. A questo punto, se vogliamo che il corpo manifesti salute, forza, vitalità, il nostro pensiero dominante dovrà essere di natura positiva e propositiva. 

Al contrario, le persone sempre "doloranti", sempre acciaccate devono capire che il loro pensiero dominante è troppo di natura negativa-sofferente e, perché no, autodistruttiva.

Per aiutare l'eliminazione della malattia dobbiamo porre noi stessi in Armonia con la Legge Naturale, la legge universale, la legge del Creatore il quale vuole la nostra salute e la nostra gioia.... non la nostra sofferenza, non la malattia.

Cerchiamo di allontanare da noi le persone che accentrano l'attenzione sulla negatività dell'esistenza e della quotidianità. Non è sufficiente pensare positivo come dice il cantautore Jovanotti; quel che vale è vivere il positivo della vita aiutandoci e aiutando gli altri a scoprire la Strada Vera, quella strada che ci permette soddisfazioni anche in questa vita terrena.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok