Salute

22 Ago 2017


"LA MADRE TERRA" CONSIGLIA: LA ROSA CANINA

Il falso frutto della Rosa Canina, viene raccolto durante il periodo autunnale o invernale, assomiglia ad una ciliegia dalla colorazione rosso-giallastra. Il frutto vero è contenuto all'interno, ed è un achenio, simile ad un piccolo seme; è particolarmente ricco di vitamine, in particolare la vitamina C, oltre che di pactine, tannini, flavoinoidi e antociani. La sua colorazione è dovuta al contenuto in carotenoidi, come gli isomeri del ß-carotene o della licopina.

La rosa canina svolge un'azione diuretica e lassativa, dovuta proprio alla presenza di acidi organici e pectine che favoriscono queste funzioni organiche. La vitamina C è consigliata a tutti coloro che a causa di svariati fattori come lo stress, le diete alimentari, o il calo di difese immunitarie, ritengano che il loro apporto giornaliero di vitamina C sia troppo esiguo a coprire il fabbisogno. I fumatori dovrebbero assumerne proprio per contrastare i danni causati dal fumo.

ATTIVITÀ E BENEFICI

Azione antinfettive: secondo alcuni studi, si dovrebbe assumere 2000 mg di vitamina C al giorno, per tutta la durata dello stato febbrile, proprio perchè limita i sintomi e riduce la durata dell'infezione. La vitamina C inoltre incrementa i livelli serici di IgA e svolge un effetto stimolante sulla chemiotassi leucocitaria.

Azione antiemicranica: questa funzione sembra sia dovuta alla proprietà del fitocomplesso di neutralizzare la tiratina, causa dell'emicrania. Questa è presente in quantità elevate nelle cefalee dovute all'alimentazione.

Azione epatoprotettiva: in uno studio effettuato su modelli di epatite acuta indotti da tetraclorometano, le risposte corporee a preparazione di estratti vegetali tra cui la rosa canina. I risultati hanno mostrato che l'estratto vegetale della rosa canina ha una proprietà antiossidante e produttrice delle membrane.

Azione astringente: questa proprietà gia nota nel passato, era usata come rimedio per la cura degli stati diarroici. Grazie al suo alto contenuto di tannini, sostanza astringente.

Azione antiossidante: una proprietà della vitamina C è quella di mantenere il ferro nella sua forma ridotta, favorendone l'assorbmento nell'organismo. Il ferro nella sua forma libera è un potente antiossidante. L'assunzione di vitamina C è anche un ottimo rimedio per contrastare l'azione dei radicali liberi, che possono intacare lo stato di salute delle membrane cellulari, alterandone la funzionalità.

CURIOSITÀ

Nella medicina popolare la rosa canina veniva impiegata nelle affezioni a carico dei reni e delle vie urinarie, disturbi reumatici, nella sciatica e nella gotta. oggi vengono consigliati per curare stati febbrili, raffreddori e nel trattamento di carenza di vitamina C.

La leggenda narra che il Dio Bacco del vino si invaghì di una ninfa e, come al suo solito, tentò di conquistarla, ma lei terrorizzata fuggì finché non inciampò in un cespuglio. Provò più volte a rialzarsi ma Bacco la raggiunse. Consumato l’atto, Bacco, trionfante e soddisfatto per l’impresa, non esitò a ringraziare il cespuglio trasformandolo in rosa, facendogli spuntare splendidi fiori di un delicato color rosato, il colore delle guance della sua ninfa.

Fu poi Plinio il Vecchio a diffondere la credenza che la radice di questa pianta fosse utile contro la rabbia trasmessa dal morso del cane. Le spine dell’arbusto, erano paragonate alle zanne affilate di un cane, pertanto all'epoca era logico stabilire una relazione tra il graffio provocato dalla pianta e i morsi di un cane, secondo tale teoria, per inciso, le malattie di una qualsiasi parte del corpo potevano essere curate con una pianta che di quella parte riproponeva la forma.

Per questo nel 1700 Linneo, il naturalista svedese fondatore della moderna sistematica botanica e zoologica, attribuì a questa rosa lappellativo 'canina'. In realtà però le attuali conoscenze farmacologiche hanno escluso che la rosa canina abbia qualche effetto sulla malattia trasmessa dai cani.


Tratto da http://www.my-personaltrainer.it/nutrizione/lecitina-soia.html

Rubrica La Madre Terra, di Maurizio Trentin.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok