Salute

12 Dic 2017


Le tossine del Biotipo Terra di Simona Oberhammer

Le tossine del biotipo terra sono solide e congestionano

Le tossine del biotipo terra tendono a solidificarsi e a causare congestione.

Sono principalmente quelle tossine che non si diluiscono in acqua, in genere liposolubili, come i depositi di colesterolo o di trigliceridi. Emergono anche come lipomi, noduli formati da tessuto adiposo, oppure come fibromi, composti da fibre di tessuto connettivo (i più frequenti si sviluppano nell’utero, ma possono formarsi in altre parti del corpo); o ancora, come cisti del tipo semisolido, per esempio quelle sebacee, o con il muco e il catarro, che sono definiti «mucine».

Quest’ultimo tipo di tossine, le mucine, sono molto frequenti: fuoriescono dal naso, con il raffreddore, o dai bronchi. Il muco però si trova anche nelle feci, e le tossine sotto forma di mucine possono fuoriuscire dalla vagina come perdite biancastre. Il muco spesso protegge le delicate mucose interne dagli agenti irritanti e ha sempre una caratteristica: è un ottimo terreno per i batteri, che possono vivere e moltiplicarsi.


Inoltre può essere presente a livello intestinale, e anzi un certo quantitativo di muco nel colon è normale, perché funge da barriera protettiva. Generalmente è trasparente, ma diventa patologico quando è in eccesso, oppure è troppo vischioso, biancastro o peggio giallastro, ben visibile certe volte nelle evacuazioni con filamenti. Questo muco tende a solidificarsi, ricopre le delicate mucose interne dell’intestino tenue e peggiora l’assimilazione degli alimenti.
Nel colon invece si trasforma in un terreno adatto alla proliferazione di batteri patogeni, che ostacolano la flora batterica positiva. Se mancano i cosiddetti batteri simbionti, amici dell’intestino, aumentano non solo le malattie intestinali, ma anche le patologie causate da funghi (come la candidosi).

Una manifestazione caratteristica delle tossine del biotipo terra è la placca tipica dell’aterosclerosi: formata da un insieme di grassi, colesterolo, calcio, tessuto fibroso e altre sostanze, nel tempo solidifica e si indurisce, incrostando le arterie e restringendole; a causa di questi detriti si riduce il flusso di sangue ossigenato e nutritivo che arriva agli organi. Se un frammento di questi depositi di scorie si stacca dalle arterie diventa una mina vagante, con il pericolo di embolie.

Disturbi tipici causati dalle tossine del biotipo terra sono: senso di compressione al corpo, pesantezza allo stomaco, formazioni di cisti solide, fibromi, lipomi, catarro bronchiale e delle vie respiratorie in generale, sinusite, tosse con molto muco, perdite vaginali dense e biancastre, ipercolesterolemia, ipertrigliceridemia, muco intestinale, ipertrofia prostatica, occhi con muco, sonnolenza, risveglio difficile, apatia.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok