Salute

28 Mar 2017


L'importanza dell'amicizia

"Le cose più belle e meravigliose al mondo non si possono toccare. Si sentono con il cuore" - Helen Adams Keller

Sentire con il cuore è una possibilità che viene data a tutti e mai più tolta. A volte ci chiediamo per quale motivo l'uomo si ammala. Oggi i disturbi psicosomatici sono all'ordine del giorno. Il termine "psicosomatica" richiama all'unità mente-corpo, all'unità percezioni emozionali e corpo, il tutto in una visione olistica dell'essere umano e del Creato. Nella psicosomatica non si distingue più il sintomo fisico dalle dinamiche interiori che lo hanno portato a manifestarsi. Il corpo funge da lavagna sulla quale le dinamiche interiori "disegnano" il proprio disagio.

Le emozioni, la genesi dei disturbi psicosomatici?

Oggi siamo fagocitati da fonti di inquinamento psicologico, da smog emozionale.

La consapevolezza del proprio stato interiore è il primo fondamentale passo verso la vera guarigione che può sgorgare solo dal contatto profondo con il nostro essere, da un contatto amichevole con il nostro interiore.

Qui entra in gioco il sentimento dell'amicizia, la cosiddetta piccola via dell'amore. Essere amici con se stessi facilita il sentimento dell'amicizia anche verso l'altro.

Quanto è cara una vera amicizia?

Quanto è preziosa nel momento in cui il tempo sta maturando la consapevolezza del nostro vivere e del nostro vissuto?

L'opportunità di una parola vera, di una parola gentile, di un sorriso, ma anche di una parola che "ferisce" perché Vera, di una parola che ridona l'entusiasmo di ricominciare, di un gesto che sappiamo riconoscere perché seminato tanto tempo prima... L'amicizia quando è vera non ha bisogno di cerimonie ma di lealtà.

Il momento del disagio se accompagnato da una vera amicizia diviene anche momento di crescita, momento di rigenerazione, opportunità di guarigione.

L'amicizia può essere un disinfettante, una precauzione igienica contro i veleni psicologici.

Un'amicizia che parte da noi stessi, dalla nostra persona e arriva agli altri. La radice dell'amicizia la troviamo nel sentimento dell'amore ma in un amore inclusivo, non in un amore esclusivo.

Il 30 Aprile prossimo sarà inaugurato "Il cammino dell'Amicizia", un cammino laico che unisce due figure carismatiche: Benedetta Bianchi Porro e Antonio da Padova. Due maestri del "come vivere l'amicizia" e della forza del perdono nell'amicizia. La partenza sarà presso l'Abbazia di S. Andrea in Dovadola alle ore 15.00 e ci si incamminerà lungo le dolci colline tosco-romagnole per raggiungere dopo circa 7 km. il Santuario di Montepaolo dove alle ore 18.00 verrà celebrata la S. Messa.

Siete tutti invitati a vivere un pomeriggio di riflessione sulla ricchezza vera che un Amico può portare nel nostro cuore.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok