Salute

29 Gen 2019


Sei pronto per intraprendere un percorso nutrizionale o dietetico?

Iniziare una dieta o semplicemente decidere di perdere qualche “chiletto accumulato durante le feste” prevede di SCEGLIERE di intraprendere un “PERCORSO”.
In quanto tale un percorso, prevede delle tappe e queste tappe possono essere semplici o complesse a seconda dello stato d’animo e della motivazione con cui si intraprende tale percorso.

La MOTIVAZIONE è una componente del PENSIERO POSITIVO e, a sua volta, il pensiero positivo è il primo passo verso una DIETA EFFICACE. 

Ti sarà capitato di iniziare tante diete senza successo? Di posticipare il primo giorno di inizio della dieta? Di demoralizzarti già al terzo giorno vanificando la spinta con cui eri partito?

Beh, sicuramente avrai messo in atto tutta una serie di atteggiamenti di auto-sabotaggio della mente che ti fanno inciampare nel tuo percorso di dimagrimento e potrebbero portarti a fallire. 
Sarebbe bello riuscire sempre ad avere il controllo di tutto, ma alle volte la mente reindirizza il pensiero che, in pochi attimi, riesce a diventare sempre più negativo, demoralizzando, facendo vacillare la motivazione, vanificando gli sforzi ottenuti.

Imparare a reindirizzare la mente verso pensieri positivi è il modo per combattere le trappole del pensiero che portano a comportamenti alimentari che a loro volta generano sensi di colpa e frustrazione.

Per quanto riguarda poi il senso di fame, la voglia di dolci e la difficoltà a resistere alle tentazioni, ci vuole un attimo di pazienza perché l’organismo deve “disintossicarsi” da certi alimenti i quali, ahimè, creano una dipendenza non solo emotiva ma anche fisica.

Gli zuccheri (e con zuccheri intendo dolciumi, cioccolata dolce, caramelle, prodotti da forno con farine raffinate, ecc…), per esempio, innescano una forte dipendenza legata sia ad un meccanismo di “picchi e cali glicemici” sia per il coinvolgimento di “recettori del sistema nervoso”.

Da un punto di vista glicemico il meccanismo semplificato è il seguente:

  • mangio “zuccheri” -> ho un picco glicemico (ossia aumentano gli zuccheri nel sangue) -> viene prodotta insulina (ormone che serve a “conservare/stoccare” nelle cellule gli zuccheri in eccesso nel sangue) -> lo zucchero nel sangue viene così ridotto -> si innesca un calo glicemico che richiama l’ingestione di altri zuccheri.

Per quanto riguarda il meccanismo legato al sistema nervoso possiamo dire che il consumo di zuccheri innesca la produzione di alcuni ormoni e neurotrasmettitori oppioidi endogeni nel nostro sistema nervoso, che ci fanno percepire una sensazione di “appagamento”. 

Tali ormoni e neurotrasmettitori sono esattamente gli stessi messi in moto da molte droghe. Il meccanismo è il seguente:

  • Assumo zuccheri (che sono in grado di produrre dopamina) -> il cervello ne trae piacere e ne chiede ancora à in breve tempo, si innesca tolleranza alla sostanza (assuefazione) -> la quantità della sostanza richiesta va sempre aumentando à meccanismo di dipendenza che influenza l’umore.

Allora ecco che qui subentra la forza di volontà nel dover “combattere” contro meccanismi “chimici” oltre che “mentali”.

Pertanto affrontare una dieta non è facile per tutti. C’è chi riesce a imporsi su se stesso e con la forza di volontà iniziare il suo percorso, c’è chi invece ha bisogno di un sostegno o una guida più serrata.

Ecco che qui entrano in gioco i professionisti:

  • il coach: per motivarti e sostenerti nel “costruire” la motivazione e nel trasformare i pensieri negativi in pensieri positivi.
  • il nutrizionista: per gestire il piano alimentare in modo graduale, partendo dalla rieducazione alimentare e individualizzando il piano a seconda degli obiettivi stabiliti.

Il coach ti fornirà tutti gli strumenti per tirare fuori le tue potenzialità interiori.

Il nutrizionista valuterà i tuoi bisogni nutrizionali e i progressi che il tuo organismo farà man mano che vai avanti con il percorso.

 

Articolo a cura di NUTRIGENIMED con la collaborazione della dott.ssa Giovanna Giacomini- coach e formatore.






ABOUT AUTORE

dott.ssa Mary Nicastro

Sono Mary Nicastro e sono una BIOLOGA NUTRIZIONISTA.

Ho conseguito la Laurea triennale in Scienze e Tecnologie Alimentari presso l’Università degli Studi di Catania effettuando una tesi in IGIENE DEGLI ALIMENTI e la laurea magistrale in Scienze della Nutrizione Umana presso l’Università degli Studi di Milano effettuando una tesi sperimentale in NUTRIZIONE

Ho partecipato, in team, ad un progetto Europeo per L’innovazione Scientifica in campo alimentare indetto da FederAlimentari;

Nel 2009 ho collaborato con l’Università degli studi di Milano, come consulente, per un progetto CE Truefood

Ho sostenuto e superato l’ Esame di abilitazione in Biologia e mi sono iscritta all’Albo dell’ Ordine Nazionale dei Biologi Sez A n. AA_067269 che conferisce il titolo giuridico a svolgere la professione di Nutrizionista.

Sono iscritta all’Albo D’Oro dei Biologi Nutrizionisti.

Collaboro con l’ordine dei Biologi, come Biodefensor, contro l’abusivismo della professione di Biologo

Effettuo consulenze per stilare protocolli dietetici individualizzati per adulti, bambini, soggetti intolleranti e allergici, donne in gravidanza e in allattamento, soggetti con patologie cronico-degenerative di vario tipo, sportivi, nonché per soggetti affetti da DCA (disturbo del comportamento alimentare) che non necessitano di ricovero in struttura.

L’approccio utilizzato prevede la combinazione dello stile alimentare dettato dalla DIETA MEDITERRANEA in combinazione con la NUTRIGENETICA.

Organizzo:

  • Corsi di Cucina Consapevole,
  • Corsi per la menopausa
  • Corsi sullo svezzamento naturale,
  • progetti e incontri con le Scuole sia di rieducazione alimentare che per la prevenzione dei disturbi alimentari,
  • incontri informativi e divulgativi gratuiti

Collaboro con svariati professionisti del settore socio-sanitario per avere un approccio a 360 gradi sulla persona.





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok