Salute

03 Lug 2018


Uova: 8 benefici e controindicazioni di Simona Oberhammer

Le uova sono un cibo di uso molto comune, ma spesso soggetto a dubbi. Adesso vedremo insieme 8 benefici delle uova e quali sono le vere e le false controindicazioni.

1) Le uova sono la miglior fonte proteica

Sono la miglior fonte proteica in assoluto. Contengono proteine in realtà minori rispetto per esempio alla carne, ma la loro qualità è altamente superiore. Per questo sono considerate un termine di riferimento per la qualità biologica degli altri alimenti proteici. Quindi l’uovo contiene le proteine di più alto valore biologico, cioè quelle più ricche di aminoacidi essenziali, che sono quasi totalmente utilizzabili dal corpo. Nell’uovo sono presenti tutti i 9 aminoacidi essenziali, che il nostro corpo da solo non può sintetizzare, ma soprattutto sono tutti completamente digeriti dal nostro organismo.

La parte più ricca di proteine è il tuorlo. Nell’uovo, è molto alto il contenuto di aminoacidi, come la lisina o la metionina. La cottura, spesso, può degradare la qualità del cibo e molte proteine, se esposte alle alte temperature, vanno incontro ad un processo definito di denaturazione, diventando praticamente inutili per il nostro organismo. Le proteine presenti nell’uovo, quando subiscono cottura, comunque vengono utilizzate bene dal nostro organismo, cioè sono particolarmente resistenti al calore.

Quindi, riassumendo, l’uovo è una fonte proteica ottima, facile da digerire e molto assimilabile.

2) Le uova favoriscono un corpo tonico

Il secondo beneficio delle uova è che favoriscono un corpo tonico. Le proteine di elevata qualità di alto valore biologico, favoriscono più facilmente l’aumento della massa muscolare, rendendo i tessuti più tonici e favorendo la salute delle ossa.

3) Le uova migliorano l’aspetto della pelle, dei capelli e delle unghie

Le uova aiutano la pelle a non formare rughe e migliorano l’aspetto della pelle, dei capelli e delle unghie. Nel tuorlo è presente una buona componente delle vitamine del gruppo B, E, dei carotenoidi, che sono quelli che danno il colore rosso-arancio del tuorlo e anche della vitamina D,  spesso carente nelle persone essenziale per le ossa, in caso di osteoporosi, per la pelle e per i capelli. Inoltre ci sono, i fosfolipidi, fondamentali per il benessere della pelle. L’albume è anche ricco di acqua e di sali minerali, quindi agisce con un’azione idratante dall’interno.

4) Le uova aiutano a perdere peso

Le uova fanno mangiare di meno, proprio perché apportano una sensazione di sazietà più lunga rispetto ad altri alimenti. La composizione vitaminica–minerale e l’apporto proteico dell’uovo favoriscono il senso di sazietà, riducendo a fame che arriva poco dopo un pasto.

5) Le uova fanno bene alla memoria

Fanno bene alla memoria perché contengono colina, nota come la vitamina J, coinvolta nella produzione dell’acetilcolina, un neurotrasmettitore fondamentale per numerose funzioni del sistema nervoso, come l'umore, il comportamento e anche la memoria.

6) Le uova proteggono la vista

Grazie a degli antiossidanti detti luteina e zeaxantina, importanti per il nostro organismo sono proprio associati alla protezione della vista e soprattutto dei danni causati dai raggi ultravioletti. Quindi il consumo regolare di uova è collegato al rischio minore di soffrire di cataratte, riducendo così la degenerazione maculare.

7) Le uova sono altamente digeribili

Le uova contrariamente a quello che si crede, hanno un’elevata digeribilità, perchè sono l’alimento proteico con il coefficiente di digeribilità più alto. I grassi presenti nelle uova, in forma di emulsione, sono particolarmente digeribili, l’uovo è un alimento che può essere dato anche ai bambini o agli anziani, proprio perchè molto più digeribile ad esempio della carne.

8) Le uova danno energia

L’uovo è ricco di proteine, vitamine, minerali, antiossidanti e quindi è un alimento energetico. Mangiare uova nel modo corretto dà una sensazione di sazietà ed ha un’azione energetica, che va benissimo anche per gli sportivi, per gli anziani e per chi vuole mantenere la sua energia a livelli ottimali nella giornata.

Vediamo adesso le controindicazioni false, secondo quelle parzialmente vere e terzo le controindicazioni vere, perché l’uovo è uno degli alimenti più soggetti a falsi miti.

Le false controindicazioni

La prima controindicazione è "le uova fanno male al fegato", questo è falso. L’uovo contraendo la cistifellea con un’azione detta colecistocinetica, provoca una salutare ginnastica biliare, evitando il ristagno di bile che nell’organismo non deve assolutamente esserci, perché può favorire la precipitazione e la segmentazione della bile in forma di calcoli. In caso di presenza di calcoli biliari, questa contrazione della cistifellea spontanea, causata dal consumo di uova, diventa un processo che dà dolori e può trasformarsi nella classica colica biliare, percepita come un dolore al fegato. Per il fegato le uova, consumate moderatamente, agiscono beneficamente, perché contengono sostanze quali la colina, che ha una funzione protettiva e ne garantisce la rigenerazione delle cellule e del tessuto, favorendo lo svuotamento della cistifellea e quindi il deflusso biliare.

Ovviamente nel caso di problemi epatici conta tantissimo come vengono cotte le uova, perché non possiamo pensare di mangiare uova fritte, ma dovranno essere cotte in modo leggero.

Le controindicazioni parzialmente false

E adesso passiamo alle controindicazioni parzialmente vere e ti parlo della ipercolesterolemia. Si pensa che tutti gli alimenti ricchi di colesterolo, innalzino fortemente i livelli di colesterolo presenti nel sangue scatenando problemi cardiaci. Parlare di un alimento ricco di colesterolo in generale non è parlare di un alimento nella sua complessità, perché il colesterolo bisogna anche vedere in quale ambiente si trova, in quale elemento.

È diverso il colesterolo che si trova in un uovo da quello che si trova in un salume. L’uovo è vero che è ha una dose di colesterolo elevata, ma è anche ricco di grassi buoni, come la lecitina che favorisce la digestione e l’assorbimento di grassi in generale, aiutando ad emulsionare il colesterolo e a scomporlo, permettendogli di passare attraverso le pareti delle arterie, prevenendo l’aterosclerosi.

Il colesterolo è una molecola importantissima per ogni singola membrana cellulare, non l'assumiamo soltanto attraverso i cibi, ma soprattutto è il corpo stesso che lo produce.

Inoltre è anche utilizzato dall’organismo per creare gli ormoni steroidei, come il testosterone o gli estrogeni. Pensa quindi che l’organismo produce ben il 70% di colesterolo, che è detto il colesterolo endogeno, mentre il cibo apporta soltanto il 30% detto colesterolo esogeno.

Le controindicazioni vere

La prima controindicazioni è la calcolosi biliare. Il tuorlo dell’uovo è colecistocinetico, cioè attiva le contrazioni della cistifellea o con le cisti. Per questo motivo può procurare dolori e in caso di calcoli alla cistifellea non devi consumare uova oppure devi aspettarti dei dolori al fianco sinistro con il consumo delle uova. Un’altra controindicazione è quella dell’allergia. In realtà la parte più allergizzante è l’albume, a causa dell’elevato contenuto di sostanze allergeniche, l’ovoalbumina, sostanza non molto stabile al calore. Quindi se l’albume è ben cotto, riduce il suo effetto allergizzante. In ogni caso, se l’uovo ti procura allergia, andrà evitato come alimento.

 

Ora ti darò due consigli, che puoi applicare da subito, il primo: l’uovo non deve essere cotto troppo.

Se vuoi ottenere i benefici l’uovo il tuorlo deve essere davvero appena cotto, appena rappreso, perché in questo modo si proteggono le vitamine e le sostanze presenti Invece l’albume deve essere ben cotto. Se è crudo è difficilmente attaccabile dai succhi gastrici e le proteine stesse dell’albume, più precisamente l’albumina, vengono semplicemente eliminate dall’organismo, senza dare i benefici di cui ti ho parlato.

Inoltre l’albume deve essere anche cotto per evitare un’azione antivitaminica. Infatti, l’albume è ricco di una sostanza detta avidina, che ha la caratteristica di sottrarre all’organismo, quindi di avere proprio un’azione antivitaminica, ladra di vitamine. La biotina è una vitamina del gruppo B e ha numerosi benefici per l’organismo. Inoltre migliora il metabolismo degli zuccheri e anche dei grassi, che sono responsabili della formazione del colesterolo. Quindi svolge un importante ruolo metabolico, mantenendo stabili i livelli sia del glucosio che del colesterolo.

Se si prepara l’uovo alla coque e ci si rende conto che l’albume non si è ben rappreso, non va mangiato, cuocetelo bene.

Secondo consiglio: non cuocere il tuorlo dell’uovo fino a farlo diventare verde

Ti è mai successo di aprire l’uovo e di vedere una patina verde? Questa colorazione grigio-verdastra, è data  dal solfuro di ferro, prodotto per una reazione chimica tra il ferro contenuto nel tuorlo e il solfuro di idrogeno contenuto nell’albume. Non è dannosa, ma significa che hai cotto troppo l'uovo rendendolo più indigesto. Se prediligi, l’uovo alla coque, avrai delle uova più digeribili, perché l’uovo sodo impiega circa due ore e mezza per essere digerito, mentre quello alla coque circa un’ora.

Un consiglio importante: acquista solo uova con codice 0

Sulle uova è stampato un codice di tracciabilità.in cui trovi un numero, può essere lo 0, l’1, il 2 e il 3. Compera sempre uova di tipo 0. Significa che sono uova di galline che sono state mantenute in uno stato più sano e più rispettoso dell’animale. Non comperare mai uova del codice 3, perché è l’allevamento in gabbia. Le uova di tipo 0, gli animali possono razzolare più liberamente all’aperto, hanno un mangime migliore e io consiglio assolutamente di utilizzare solo questo tipo di uova.

Consumare le uova secondo le indicazioni per il tuo Biotipo

È importante mangiare secondo il tuo Biotipo, in questo modo avrai un programma personalizzato. Nel caso delle uova, ogni Biotipo deve mangiare le uova con delle specifiche per ottenere i risultati. Per il Biotipo Aria o Biotipo cortisolico, che beneficia di certe ricette e composizioni di uova dove c’è una predominanza di tuorli, almeno che non soffra di ipercolesterolemia. Il Biotipo Acqua invece beneficia di preparazioni dove c’è l’uovo intero. Il Biotipo Terra o Biotipo somatotropinico invece non beneficia di un eccesso di uova sode e il Biotipo Fuoco o Biotipo adrenalinico deve fare attenzione a composizioni dove ci sono troppi tuorli. E considera che le uova non le mangi soltanto come sono, ma le mangi tante volte in composizioni, ricette o in quelle che io definisco uova occulte, che sono presenti all’interno per esempio della pasta, dei biscotti, ecc.








ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok