Salute

27 Feb 2018


Voglio Dimagrire! A chi mi devo rivolgere?

A cura della dott.ssa Mary Nicastro - Biologa Nutrizionista

La moda delle diete non tramonta mai e spesso ci si trova a fare i conti con persone che vogliono fare di tutto pur di perdere i chili di troppo decidendo anche di scendere a compromessi che possono essere pericolosi per la salute stessa. D’altro canto ci sono “professionisti” (o soggetti che si ritengono tali) che hanno come obiettivo solo la perdita di peso del paziente, prescindendo dalla salute, per accattivarsene la “simpatia”.  

Conoscere la composizione corporea in termini di massa grassa, massa magra, liquidi, grasso viscerale, etc. e sapere quali sono i range all’interno del quale un individuo sano deve mantenersi consente di capire QUANTO e SE una persona deve perdere peso. Ma per stimare il fabbisogno energetico entrano in gioco diverse variabili da prendere in considerazione: l’età, il sesso, il metabolismo basale, la termogenesi adattativa (relativa alle condizioni ambientali in cui ci si trova), l’effetto termico della dieta, il tipo di lavoro effettuato, eventuali stati patologici e l’attività fisica svolta.

Stabilire e individuare i parametri sopra accennati non è facile e NON TUTTI POSSONO FARLO, pertanto se si decide di iniziare un protocollo dietetico è necessario AFFIDARSI A PERSONE COMPETENTI E TITOLATE al fine di non incorrere in errori che possono essere controproducenti per la salute.

I professionisti che possono occuparsi di nutrizione sono solamente i seguenti:

  • Medico specialista in nutrizione e dietologo
  • Biologo nutrizionista
  • Dietista (solo con prescrizione medica e con dieta firmata dal medico)

Altre figure: naturopati, personal trainer, venditori di integratori, farmacisti, erboristi non sono abilitati per legge a preparare piani di rieducazione alimentare ne diete pesate.

Quando si decide di affrontare un protocollo dietetico si deve prendere in considerazione il fatto che verranno apportate delle modifiche nello stile di vita; esse, però, non devono essere tali da stravolgere il modo di concepire l’alimentazione. Non è bene che passino messaggi scorretti sul concetto di “dieta ipocalorica” né su quale sia la dieta “giusta” che faccia perdere peso!

Non è corretto pensare che perdere tanti chili e velocemente sia l’approccio giusto in quanto con tale pratica si riduce drasticamente il metabolismo basale. Questo significa che se si torna a mangiare un po’ di più si ingrassa più velocemente e si farà maggiore fatica a perdere i chili riacquistati.  Bisogna sapere anche che l’eliminazione rapida di grandi quantità di grasso può causare “intossicazioni” al corpo comportando malessere generalizzato. Questo si verifica perché la maggior parte delle sostanze tossiche che ingeriamo (contaminanti ambientali, pesticidi, molecole anti nutrizionali, sostanze cancerogene e infiammatorie) sono LIPOSOLUBILI cioè si sciolgono (e quindi si conservano) nel grasso. Mettendo in circolo grandi quantità di grasso nella fase di dimagrimento veloce, queste sostanze dannose entrano nel circolo sanguigno e vanno a danneggiare i tessuti.
Per contro, una perdita di peso graduale comporta la capacità del corpo di disintossicarsi fisiologicamente oltre all’instaurarsi di un corretto stile alimentare che si tradurrà in una minore possibilità di recuperare peso.

Un grande aiuto per l’ottenimento dei risultati desiderati potrebbe essere l’attività fisica.

Frequentare un corso in una palestra o praticare uno sport o dare delle camminate a passo veloce frequentemente nella settimana vi aiuterà ad aumentare il metabolismo consentendo una riduzione del grasso a favore dello sviluppo della massa muscolare.






ABOUT AUTORE

dott.ssa Mary Nicastro

Sono Mary Nicastro e sono una BIOLOGA NUTRIZIONISTA.

Ho conseguito la Laurea triennale in Scienze e Tecnologie Alimentari presso l’Università degli Studi di Catania effettuando una tesi in IGIENE DEGLI ALIMENTI e la laurea magistrale in Scienze della Nutrizione Umana presso l’Università degli Studi di Milano effettuando una tesi sperimentale in NUTRIZIONE

Ho partecipato, in team, ad un progetto Europeo per L’innovazione Scientifica in campo alimentare indetto da FederAlimentari;

Nel 2009 ho collaborato con l’Università degli studi di Milano, come consulente, per un progetto CE Truefood

Ho sostenuto e superato l’ Esame di abilitazione in Biologia e mi sono iscritta all’Albo dell’ Ordine Nazionale dei Biologi Sez A n. AA_067269 che conferisce il titolo giuridico a svolgere la professione di Nutrizionista.

Sono iscritta all’Albo D’Oro dei Biologi Nutrizionisti.

Collaboro con l’ordine dei Biologi, come Biodefensor, contro l’abusivismo della professione di Biologo

Effettuo consulenze per stilare protocolli dietetici individualizzati per adulti, bambini, soggetti intolleranti e allergici, donne in gravidanza e in allattamento, soggetti con patologie cronico-degenerative di vario tipo, sportivi, nonché per soggetti affetti da DCA (disturbo del comportamento alimentare) che non necessitano di ricovero in struttura.

L’approccio utilizzato prevede la combinazione dello stile alimentare dettato dalla DIETA MEDITERRANEA in combinazione con la NUTRIGENETICA.

Organizzo:

  • Corsi di Cucina Consapevole,
  • Corsi per la menopausa
  • Corsi sullo svezzamento naturale,
  • progetti e incontri con le Scuole sia di rieducazione alimentare che per la prevenzione dei disturbi alimentari,
  • incontri informativi e divulgativi gratuiti

Collaboro con svariati professionisti del settore socio-sanitario per avere un approccio a 360 gradi sulla persona.





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok