Vegan Style

11 Mag 2019


Gnocchi al doppio zafferano

Lo zafferano, è ricco di sali minerali, potassio, fosforo, e magnesio, inoltre è ricco di vitamine come la C e i folati. Il safranale, presente nei pistilli, è una sostanza che dà il profumo al fiore, dandole proprietà terapeutiche.

Il colore invece è dato dalla crocina e dalla crocetina, che sono due carotenoidi, antiossidanti. Lo zafferano inoltre è noto per la sua regolazione dell'umore, proprio perchè agisce sul sistema nervoso e per i suoi benefici sull'apparato digerente, aiuta anche a migliorare l'apprendimento e la memoria.

Lo zafferano è ricco di sali minerali, soprattutto Potassio, Fosforo e Magnesio mentre le vitamine più abbondanti sono la vitamina C e i folati. Ma ciò che caratterizza questa spezia e gli attribuisce le sue proprietà terapeutiche è il safranale, una sostanza presente nei pistilli del fiore e a cui si deve il tipico profumo dello zafferano. Il colore dello zafferano è dovuto invece alla crocina e alla crocetina, due carotenoidi che fungono anche da antiossidanti

Fonte: https://www.viversano.net/alimentazione/mangiare-sano/zafferano-proprieta-e-utilizzi-in-cucina/
Lo zafferano è ricco di sali minerali, soprattutto Potassio, Fosforo e Magnesio mentre le vitamine più abbondanti sono la vitamina C e i folati. Ma ciò che caratterizza questa spezia e gli attribuisce le sue proprietà terapeutiche è il safranale, una sostanza presente nei pistilli del fiore e a cui si deve il tipico profumo dello zafferano. Il colore dello zafferano è dovuto invece alla crocina e alla crocetina, due carotenoidi che fungono anche da antiossidanti

Fonte: https://www.viversano.net/alimentazione/mangiare-sano/zafferano-proprieta-e-utilizzi-in-cucina/
Lo zafferano è ricco di sali minerali, soprattutto Potassio, Fosforo e Magnesio mentre le vitamine più abbondanti sono la vitamina C e i folati. Ma ciò che caratterizza questa spezia e gli attribuisce le sue proprietà terapeutiche è il safranale, una sostanza presente nei pistilli del fiore e a cui si deve il tipico profumo dello zafferano. Il colore dello zafferano è dovuto invece alla crocina e alla crocetina, due carotenoidi che fungono anche da antiossidanti

Fonte: https://www.viversano.net/alimentazione/mangiare-sano/zafferano-proprieta-e-utilizzi-in-cucina/

                                                                      

Ingredienti per 4 persone:

130 gr di pasta madre senza glutine

100 gr di farina di grano saraceno

100 gr di farina di riso

50 gr di zucca essiccata

1 cucchiaio di zucchero integrale

1 bustina di zafferano

1 cucchiaio di stimmi di zafferano

1 rametto di rosmarino

5 foglie di salvia

sale marino integrale

2 cucchiaio di olio extravegine di oliva

700 ml di acqua

Procedimento:

Partiamo dalla preparazione dell'impasto,  stemperate in una ciotola la pasta madre con lo zucchero ed unite le due farine e lo zafferano in polvere, mescolate aggiungendo l'acqua quando necessario in modo da ottenere un impasto morbido e viscoso. Coprite la ciotola con della pellicola per alimenti e lasciate lievitare a temperatura ambiente per 2 ore.

Passato il tempo, tritate finemente la zucca e unitela all'impasto, insieme all'acqua se necessario. Ricoprite con la pellicola e fare lievitare per un'altra ora. Controllate l'impasto, la zucca avrà assorbito l'acqua in eccesso e l'impasto sarà raddoppiato, quindi aggiungete altra acqua, impastate e fate lievitare per altre 5/6 ore.

Riprendete l'impasto, aggiungete un cucchiaino di sale, e altra acqua se necessario, amalgamate bene e fate riposare mezz'ora. Passiamo alla cottura dei nostri gnocchi, mettete dell'acqua a bollire in una pentola, nel frattempo trasferite l'impasto in un sac à poche, quando l'acqua bolle, fate fuoriuscire l'impasto e tagliatelo con una forbice. Procedete fino a finire l'impasto. Quando verranno a galla, sono pronti, scolateli e metteteli in un piatto con un filo d'olio.

In una padella mettete gli stimmi di zafferano precedentemente fatti ammollare in acqua per un ora, l'acqua, il rosmarino e la salvia e fate scaldare a fuoco lento, quando l'acqua sarà evaporata, aggiungete un filo d'olio e unite gli gnocchi, mescolate bene a fuoco vivace. Servite in un piatto, aggiungete degli stimmi sopra per decorazione.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok