QualBuonDetto

25 Gen 2019


I "tuoi" figli

I tuoi figli non sono figli tuoi.

Tu li metti al mondo, ma non li crei.

Sono vicini a te, ma non sono cosa tua.

Puoi dar loro tutto l'amore,

ma non le tue idee.

Tu puoi dar dimora al loro corpo,

non alla loro anima.

Perché la loro anima

abita nella casa dell'avvenire

dove a te non è dato entrare,

neppure con il sogno.

Puoi cercare di somigliare a loro,

ma non volere che essi somiglino a te.

Perché la vita non torna indietro,

e non si ferma a ieri.

Tu sei l'arco

che lancia i figli verso il domani.

 

Kahlil Gibran






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok