QualBuonVeneto

04 Ott 2018


È di Treviso il cittadino europeo dell’anno: Antonio Calò

Al professore che ospita i profughi a casa sua è giunta la lettera ufficiale della presidenza del Parlamento di Bruxelles. Tra pochi giorni andrà a ritirare il premio.

Sono passati tre anni da quando Antonio Silvio Calò, docente di Storia e Filosofia al Liceo Canova di Treviso, si è presentato in Prefettura con un progetto: rendersi disponibile per accogliere un gruppetto di migranti a casa sua, a Povegliano (TV), con la semplice ma nobile intenzione di dare una mano.

La sua proposta è stata subito accolta, ed egli ha cominciato ad aprire le porte di casa a sei richiedenti asilo.

Un’iniziativa portata avanti perlopiù nell’anonimato, almeno fino a quando, lo scorso giugno, è arrivata la lettera firmata dalla vicepresidente del Parlamento europeo Sylvie Guillaume che lo nomina “Cittadino europeo dell’anno”.

«Suonino le trombe per questo premio, speriamo che svegli gli animi. Non lo dico per me ma per il segnale che abbiamo lanciato, qui, dall’Italia» commenta Calò, emozionato e felice, e aggiunge: «Non ho mai sfruttato i giornali ma ora li sprono, diamo eco a questo premio che dice una cosa importante: l’Italia è anche questo. L’accoglienza è un tema, è ora di capirlo. Rimane, vale sempre, è universale. Sennò torniamo alla barbarie».

Il premio del “Cittadino europeo” è assegnato ogni anno a progetti e iniziative (fino a 50) che «contribuiscono alla cooperazione europea e alla promozione di valori comuni». Calò andrà a ritirarlo a Bruxelles il 9 e il 10 ottobre, probabilmente con la moglie, che ha appoggiato l’iniziativa, e con uno dei sei ragazzi ospiti. Questi sono gli stessi di tre anni fa, ma ora lavorano e tra poco saranno indipendenti. A chi gli chiede se a casa sua c’è spazio per ospitarne di nuovi, risponde: «Certo, magari anche italiani. L’aiuto non guarda il colore della pelle».








ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok