10 anni di ViViRadio. Quando il volontariato culturale passa via etere

Compie 10 anni ViViRadio, la prima web radio di Vittorio Veneto. Approfittando della pausa estiva imminente, abbiamo intercettato i suoi volontari, che ci hanno raccontato come è andata finora e i progetti a partire dalla prossima stagione!

Quest'anno ViViRadio compie 10 anni, come li avete trascorsi?

Ehi sono già passati dieci anni? Ne abbiamo combinate di tutti i colori! Abbiamo abitato diverse sedi, avuto un ricambio di volontari, girato le manifestazioni più significative del territorio, intervistato personaggi famosi che ci hanno ispirato, come Margherita Hack, Claudia Cardinale... Abbiamo dato spazio alle associazioni di volontariato, alle giovani band, diffuso cultura e intrattenimento. L’essere una web radio ci ha permesso di diffondere in tutto il mondo conferenze scientifiche, incontri e dibattiti. Abbiamo dato modo, anche, a molti volontari di crescere attraverso l’esperienza della radio, un metodo per approfondire il modo di guardare al mondo.

Negli ultimi dieci anni il web è cambiato moltissimo: oggi per produrre e usufruire dei contenuti, basta un telefonino. Un po' ci siamo adattati, le nostre trasmissioni vengono seguite anche in diretta Facebook, ma non è cambiata la passione di fare radio, con l'attenzione per i contenuti e il messaggio e l'assoluta libertà della nostra associazione. Sono cambiati anche i programmi: ad esempio grazie anche alla Partnership con il Permac Calcio Femminile, il palinsesto di ViViRadio si è arricchito con lo sport, le radiocronache delle partite, ma anche l'approfondimento sulle associazioni che promuovono lo sport nel territorio.

Certo, in questi 10 anni abbiamo avuto anche momenti di difficoltà: dal disastro meteo al Rock4Ail di 4 anni fa che ci costò gran parte dell’attrezzatura, al furto nella sede presso il centro giovani Città di Criciuma; grazie ai momenti difficili ci siamo però resi conto di quante persone e associazioni apprezzano le nostre attività e ci hanno sostenuti per ripartire.

Quanti volontari ci sono e che attività svolgono in radio?

Attualmente siamo in 15, tutti volontari, di cui 4 (Valentina, Nicola, Andrea e Angelina) sono principalmente registi e gli altri sono speaker, alcuni hanno competenze tecniche sul suono e sullo speakeraggio e riescono ad essere di supporto. Oltre ai programmi che riempiono il palinsesto radiofonico, grande impegno richiedono le dirette dallo stadio Barison per seguire il campionato delle “Tose” del Permac.

Come organizzate turni e palinsesto delle vostre trasmissioni?

Siamo tutti lavoratori a tempo pieno e quindi prediligiamo le ore serali per le attività dedicate alla radio, oltre alle domeniche pomeriggio, dedicate a seguire le partite con la radiocronaca in diretta. Il nostro palinsesto è organizzato in due serate a settimana: un paio di programmi di intrattenimento “Garpez” (condotto da Jacopo e Alex) e “Ancora Two” (Federica e Paolo), un programma dedicato alla musica “Open your Ears” (FiSi), uno alle storie dello sport “Vivisport” (Alessandro), “L'errore di Cartesio” che parla di psicologia (Teresa e Paola), cinema col “Mav&rick cafè” (Mariavittoria ed Enrico) e tecnologia e scienza con “Technodrome” (Federico). Le trasmissioni poi vengono riproposte in replica nell’arco della settimana. Quando ci sono gli eventi, invece, trasportiamo la nostra regia mobile all’aperto e seguiamo le manifestazioni, sia in diretta Facebook che in streaming. Sono momenti molto importanti per noi, perché le persone ci “vedono” svolgere le nostre attività e sovente le coinvolgiamo all’interno della diretta, sono esperienze di scambio molto positive.

Se qualcuno ha qualcosa da dire, come può essere ospitato?

Le persone possono scriverci attraverso la pagina Facebook oppure alla mail segreteria@viviradio.it raccontandoci un po’ di loro e delle loro attività e progetti per capire se c’è il contenitore giusto all’interno del palinsesto.

Come vi mantenete e come le persone/aziende potrebbero supportare le vostre attività?

Siamo un’associazione priva di scopo di lucro, non facciamo pubblicità all’interno dei programmi, possiamo mantenerci solo grazie alle donazioni e ai contributi che privati e aziende ci concedono, non sono tanti, ma alcuni riconoscono il valore di un’associazione libera ed indipendente. Al giorno d’oggi molto di ciò che si legge sui giornali e vediamo sui social è travestito da contenuto, ma in realtà la sua natura è informazione pubblicitaria. Nelle nostre trasmissioni gli argomenti approfonditi sono un prodotto delle competenze e della sensibilità degli speaker e non contenuti influenzati da contratti commerciali.

Come si diventa volontari di ViViRadio? È necessario avere fatto studi specifici?

Tutti possono entrare a far parte di ViViRadio. Avere delle competenze può aiutare, ma l'importante è la passione, ogni nuovo membro dell'associazione viene seguito in un percorso di formazione e inserimento graduale nelle varie attività, l’importante è avere voglia di mettersi in gioco e garantire una certa continuità nell’impegno. È una forma di rispetto nei confronti del pubblico che ci segue.

Quali sono i vostri progetti per questo 2018?

Continuare a fare bene le nostre attività, vorremmo apportare delle migliorie tecniche, impegnarci nel territorio e continuare a dar voce a quelle associazioni che organizzano manifestazioni che, oltre ad animare il territorio, migliorano il tessuto sociale; inoltre, vorremmo realizzare un programma che racconti un po' tutto quello che è successo all'interno della nostra radio in questi dieci anni… e poi, sì, ci piacerebbe proprio fare una grande festa con tutti quelli che hanno partecipato in questi anni e che ci seguono con affetto.

Un entusiasmo percepibile, una forza di volontà che solo chi fa qualcosa per passione, senza un tornaconto materiale, può conoscere. A loro tutti va il nostro grande augurio per altri 100 di questi anni (con le dovute evoluzioni tecnologiche!).






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok