QualBuonVeneto

02 Set 2017


“20 di cambiamento, una rete per includere” chi ha perso il lavoro

Un progetto di reinserimento sociale e lavorativo. 20 i Comuni della Sinistra Piave coinvolti

Con decreto n. 381 del 13/07/2017 la Regione Veneto ha approvato e finanziato il progetto “20 di cambiamento: una rete per includere”, presentato dal Comune di Codognè, in partenariato con 19 Comuni della Sinistra Piave:  Cappella Maggiore, Colle Umberto, Sernaglia della Battaglia, Sarmede, San Pietro di Feletto, San Fior, Pieve di Soligo, Orsago, Moriago della Battaglia, Miane, Mareno di Piave, Godega di Sant’Urbano, Fregona, Farra di Soligo, Cordignano, Conegliano, Cison di Valmarino, Tarzo, Vittorio Veneto.

L’obiettivo del progetto è dare un’occupazione a chi la persa, soprattutto a persone che hanno superato gli “anta” per le quali è più difficile riuscire a ricollocarsi nel mondo del lavoro.

L’azione è realizzata in collaborazione con Insieme Si Può – Società Cooperativa Sociale (ente accreditato per il lavoro - partner operativo obbligatorio e partner operativo aziendale), la Fondazione di Comunità della Sinistra Piave e l’Azienda Ulss 2 Marca Trevigiana.

L'iniziativa consentirà di impiegare complessivamente 51 persone attraverso un percorso di orientamento e accompagnamento al lavoro e un'esperienza di lavoro di pubblica utilità presso servizi di competenza comunale e di carattere straordinario e temporaneo, attraverso un contratto di lavoro subordinato a tempo determinato della durata di 6 mesi per 20 ore settimanali sottoscritto con “Insieme Si Può – Società Cooperativa Sociale”. Fra gli ambiti considerati: ambiente e sviluppo del verde; abbellimento urbano e rurale; assistenza e supporto scolastico; assistenza ad anziani privi di rete familiare; riordino di archivi e recupero di lavori arretrati di tipo tecnico e amministrativo. Possono presentare domanda i residenti nei Comuni partner del progetto con più di 30 anni di età, disoccupati da oltre 12 mesi, non percettori di ammortizzatori sociali e sprovvisti di trattamento pensionistico, ai sensi della DGR 311/2017. Le domande vanno inoltrate entro le 12.30 di giovedì 7 settembre.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok