A ONIGO DI PEDEROBBA SI DICE: “TOUCH DOWN” !!!

Il football americano sta muovendo i suoi primi passi, grazie ai Pederobba Mexicans.

Una nuova realtà sportiva è nata e si sta velocemente diffondendo in quel di Onigo di Pederobba. Stiamo parlando di uno sport sconosciuto ai più, e certamente ancora tutto da scoprire: il football americano.

Ci presenta questa disciplina il Dirigente e giocatore della società trevigiana dei Pederobba Mexicans, Riccardo Comaron.

Comaron, quando nascono i Pederobba Mexicans?

«Ci siamo incontrati per la prima volta al campetto nel gennaio 2014, abbiamo visto che c’era effettivamente un interesse positivo, e a gennaio 2015 abbiamo contattato un allenatore che cominciasse a guidarci seriamente… ufficialmente i Mexicans sono nati nella primavera del 2015; - e aggiunge - a marzo 2016 abbiamo partecipato al nostro primo campionato di terza divisione e, a distanza di tre anni, posso dire che siamo cresciuti davvero molto».

Perché e cosa significa importare qui, nel nostro territorio, il football americano?

«L’idea è quella di far conoscere uno sport di squadra, fatto di regole e soprattutto di valori, l’intenzione primaria è quella di diffonderne la sua cultura sportiva in tutti i suoi aspetti, perché riteniamo possa essere un buon modo di socializzare».

Com’è andata quest’anno e quali obiettivi avete per la prossima stagione?

«Siamo soddisfatti di quello che siamo riusciti a fare, portando a casa anche 2 vittorie nei derby con Bolzano e Feltre; ripartiremo con la preparazione a settembre, propensi a fare ancora meglio, magari centrando i playoff; - e conclude - ci muoveremo, inoltre, per cercare ancora ragazzi e giovani, che siano interessati a provare il football americano».

Nel vostro sito web parlate di Mexicans Awards, di cosa si tratta?

«È una serata di chiusura della stagione, un momento di festa, dove vengono premiati i giocatori per i propri sforzi e il proprio impegno profuso nell’annata; è un’abitudine d’oltreoceano questa, che ci piace condividere anche qui in Italia, per invogliare la gente a stare insieme, caratteristica ed elemento fondante del football americano».

 

[Ph: Luca Bianchin]










Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok