A Vittorio Veneto 422 ragazzi battono il record della maratona

Sabato 4 novembre, nella pista d’atletica della Città della Vittoria il singolare evento sportivo che ha unito oltre 400 ragazzi delle scuole medie e superiori di Vittorio Veneto. Passandosi il testimone di cento metri in cento metri hanno chiuso i 42.195 metri della maratona in un’ora e 50 minuti, sotto dunque il record del mondo di 2 ore 2 minuti e 57 secondi.

VITTORIO VENETO (TV), 4 NOV. 2017 – 422 ragazzi vittoriesi hanno battuto il record della maratona. L’impresa, che non ha precedenti, si è corsa sabato mattina nella pista d’atletica di Vittorio Veneto, città nella quale 99 anni fa si concluse la Prima Guerra Mondiale. Un evento sportivo dall’alto valore simbolico organizzato dal Comitato Maratonina della Vittoria* alla regia, il 18 marzo 2018, dell’Eroica 15-18 Marathon, la maratona del Centenario della Grande Guerra. I ragazzi delle scuole medie e superiori della città sono riusciti a percorrere i 42.195 metri in 1 ora 50 minuti 00 secondi, battendo quindi l’attuale record del mondo di 2 ore 2 minuti e 57 secondi.

Alle 9.45 il Prefetto di Treviso Laura Lega ha dato il via alla gara. Il tracciato della maratona era stato suddiviso in 422 parti da 100 metri ciascuna, meno una da 95, affidando ad ogni ragazzo un pezzo di questa gara. Il testimone di mano in mano è passato dunque per ben 422 volte, fino all’ultimo staffettista che, seguito da tutti gli altri ragazzi, ha percorso gli ultimi cento metri chiudendo la maratona in un’ora e 50 minuti. Fin dai primi giri in pista, i ragazzi hanno dimostrato con il loro ritmo di voler battere il record. Tra loro c’era chi pratica abitualmente l’atletica leggera e chi, per la prima volta, metteva piede su una pista. Tutti insieme sono riusciti alla fine a compiere l’impresa.

A “2 the glory”, questo il titolo dell’evento, hanno aderito 442 ragazzi (422 effettivi più 20 riserve) delle scuole medie Da Ponte, Cosmo e Santa Giovanna d’Arco, oltre agli istituti superiori Dante International College, Flaminio, Munari e Città della Vittoria, tutti di Vittorio Veneto. Per l’occasione è stata confezionata anche un’apposita t-shirt indossata da tutti i staffettisti.

Prima dello start il saluto delle autorità presenti. A fare gli onori di casa il vice-sindaco di Vittorio Veneto Alessandro Turchetto che ha evidenziato la valenza storica, nel giorno 4 novembre, di questo evento sportivo aperto ai ragazzi delle scuole. «È fondamentale - ha aggiunto a riguardo il professor Lucchetta a nome di tutti gli insegnanti - che dentro la pratica sportiva ci ricordiamo anche della nostra memoria storica». «Lo scatto di orgoglio attraverso la memoria storica ci permette di affrontare le sfide d’oggi e del futuro: questo è un momento importante» ha detto l’onorevole Pier Paolo Baretta sottosegretario di Stato al Ministero dell’economia e delle finanze rivolgendosi ai giovani. Presente anche Oddone Tubia, presidente provinciale della Fidal Treviso: «Questi eventi sono trascinanti e trainanti - ha dato atto -, riuscire a coinvolgere il mondo della scuola è molto importante, già trascinare qui 422 ragazzi è stata una vittoria». «Vedere tutti questi ragazzi uniti per battere un record è emozione pura - ha aggiunto Adriano Pagotto, presidente del Comitato Maratonina della Vittoria -, studenti che per l’occasione si sono dimostrati atleti e questo grazie anche alla collaborazione dei professori. È un evento storico l’aver portato tutti questi ragazzi in pista a tentare, e ce l’abbiamo fatta, un record». Soddisfatti i ragazzi per il risultato raggiunto: «È stando insieme - hanno detto - che possiamo anche dimostrare una società migliore, più unita». Al termine per tutti il meritato attestato di partecipazione consegnato dal sindaco di Vittorio Veneto Roberto Tonon.

* Il Comitato Maratonina della Vittoria è composto da Scuola di Maratona Vittorio Veneto, Nuova Atletica San Giacomo, Atletica Vittorio Veneto e Atletica Libertas Vittorio Veneto, quattro società di atletica insieme per far screscere anche sotto il profilo sportivo la Città della Vittoria.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok