CENTRI SOCIO EDUCATIVI: UN’ORIGINALE OFFICINA DELLE IDEE

Progetti nelle scuole per trasformare il “doposcuola” in un momento di confronto educativo e costruttivo.

Dal mese di novembre 2017, nei Centri Socio Educativi delle scuole primarie del Comune di Conegliano gestiti dalla Cooperativa CSA - dove prevista la fascia oraria dedicata ai laboratori - sono attivi diversi progetti con l’obiettivo di accompagnare il minore in un processo di crescita stimolante e armonioso e di prevenire e/o contenere situazioni di disagio.

Un ventaglio di proposte, differenti da centro a centro, che rispondono alle propensioni creative e agli interessi manifestati dai partecipanti e, al tempo stesso, soddisfano le finalità educative che si vogliono perseguire: sorprendere e stimolare i bambini facendo loro scoprire la gioia dello stare insieme, accrescere la capacità del fare e portare a termine un lavoro condiviso, compensare carenze o difficoltà manuali e relazionali; incentivare la positività del gruppo.

Dopo una giornata passata sui banchi di scuola, riposti i libri in cartella, dalle 16.00 alle 18.00, libero spazio, quindi, al divertimento e alla creatività. Nell’era dell’immagine non potevano mancare progetti che toccano la sfera multimediale. Alla scuola Dante molto entusiasmo sta riscuotendo il Laboratorio di Cinematografia, dove i bambini apprendono le tecniche base dello studio delle inquadrature, la scala dei piani e dei campi posizione e, in qualità di registi/attori, si confrontano e collaborano per snellire e rendere accattivante la sceneggiatura di un film d’azione da loro stessi ideato. La voglia di raccontare e raccontarsi troverà vita, a breve, alle Kennedy con il Laboratorio A Caccia di Scoop. Le aule si trasformeranno nella redazione del Telegiornale del CSE, frizzante, moderno e divertente. Ad ognuno verrà assegnato un ruolo (giornalista, inviato, reporter, “velini/e”, etc.) e tutti contribuiranno alla stesura di una semplice scaletta con articoli, interviste, inchieste e reportage, che saranno occasione per i bambini di condivisione del proprio mondo e delle proprie passioni. Il mondo animale da sempre affascina i bambini e molti sono gli aspetti curiosi e non sempre conosciuti, che lo caratterizzano. Ecco quindi alla scuola Rodari, La Vista degli Animali. Dopo un’introduzione esplicativa sull’evoluzione della specie, i bambini con dei semplici bicchieri di plastica costruiranno dei visori per vedere il mondo che li circonda “con occhi diversi”. Successivamente, indossando questi dispositivi, insceneranno, in modo originale, il classico gioco di preda e predatore, reso più difficile dal disorientamento conseguente alla differente visione degli spazi. A scandire il calendario dello stesso CSE, si alterneranno poi, Calzini Burattini e Il mio Libro Pop Up con l’obiettivo di sviluppare l’interesse per la lettura, favorire la creatività e sviluppare la manualità. Alla scuola Marconi, arte e rispetto per l’ambiente saranno all’ordine del giorno del Laboratorio Riuso e Riciclo, mentre un’occasione per imparare giocando è Giocando con l’Inglese: attività ludiche e ricreative, esclusivamente in inglese, per un uso più spontaneo e meno didattico della lingua.

«I Centri Socio Educativi attivi nel territorio coneglianese – spiega Gianbruno Panizzutti, assessore alla Pubblica Istruzione e Politiche Giovanili del Comune di Conegliano – mirano a trasformare il “doposcuola” in un momento di confronto educativo e costruttivo, stimolando i nostri ragazzi ad attività che vanno ben oltre il semplice svolgimento dei compiti per casa e cercando di accogliere le richieste che provengono non solo dai genitori, ma anche dagli stessi ragazzi».






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok