Docu-film Dedìcatì: dentro la fragilità per scoprire la forza vitale

Un lavoro che è frutto della solidarietà sociale, soprattutto verso le persone più fragili, accrescendo il bene di tutti in termini di inclusione, conoscenza, rispetto, fiducia, valorizzazione della persona...

Il film-documentario Dedicati, che verrà presentato ufficialmente al pubblico venerdì 24 settembre 2021 alle ore 18.30 a Salgareda (TV), presso Casa sul Piave G. Parise, è frutto di un articolato percorso progettuale

Frutto di un articolato percorso progettuale (“Presenza Doc”), il film-documentario “Dedìcatì” è un lavoro di testimonianza che, con rispetto e delicatezza, entra nel mondo delle fragilità scoprendo la forza vitale e la volontà di affrontare in ogni momenti i propri limiti.

Il progetto “Presenze Doc” nasce oltre un anno fa dal desiderio di dare voce e visibilità a 5 realtà associative no profit e di volontariato radicate nel territorio opitergino-mottense (Oltre l’Indifferenza, Parliamone, MoviMenti, Arcobaleno e Volo Libero), che dedicano al mondo delle persone più fragili, attenzioni di umanità uniche e che tendono a non lasciare “mai soli”:

La tenacia e la forza di chi vive i problemi legati alla disabilità, all’età non più giovane, al disagio esistenziale hanno trovato ascolto e sostegno da parte delle istituzioni e dei cittadini, hanno fatto comprendere come si possa, partendo da una situazione difficile e svantaggiata creare strutture e una rete di rapporti che danno ad ogni cittadino il diritto ad avere pari opportunità, di capire e migliorare.

Il lavoro di testimonianza del documentario “Dedìcatì” vuole mettere a fuoco questa esperienza cambiando il paradigma sociale: la conoscenza del mondo dei più fragili può trasformarsi in un’esplorazione alla ricerca della bellezza e della forza della vita. Dare risalto a ciò porta bene a tutta la comunità e reale sostegno a chi si prende cura.

Le riprese sono state svolte nell’arco di un anno, nel susseguirsi naturale delle stagioni, peraltro durante l’emergenza pandemica. La natura ci insegna quanto sia importante ricercare equilibri per dare forza al tutto.

Il docufilm “Dedìcatì”, con naturale semplicità, ci fa accedere a momenti di comunità, di socializzazione, ma ci permette anche di rappresentare l’intimità della fragilità: dalla solitudine a ciò che da significato. Ci consente di conoscere le singole personalità e la quotidianità di un mondo tanto fragile quanto forte.

Le interviste ai primi protagonisti e a quanti sono a fianco: famiglie, operatori, volontari che lavorano nel territorio aggiungono significati, stimolano le coscienze.  Il taglio è quello di un percorso di rispetto, di ricerca di consapevolezza e comprensione. Un documento che si fa carico della volontà di chi ogni giorno deve affrontare i propri limiti (tutti in fondo lo devono fare ogni giorno) e quindi promuove la discussione sui problemi che ogni fragilità, disabilità comporta, sugli aiuti di cui ha bisogno, abbattendo il pregiudizi, negligenze, indifferenza.

Il docufilm “Dedìcatì” evidenzia la cultura dell’inclusione mettendo in primo piano il valore ‘persona’; la conoscenza delle sensibilità presenti in un territorio; l’integrazione delle risorse per rispondere alle necessità delle persone in difficoltà; esperienze attive di volontariato accessibili a tutti.

Inoltre il docu-film “Dedìcatì” fa conoscere in modo diretto la ‘fragilità’, perché dalla conoscenza nasce l’accettazione e il rispetto dell’altro; esprime che la conoscenza nasce anche una sensibilità che promuove una nuova cultura di welfare di comunità; evidenzia l’importanza di creare rete e collaborazioni con le varie comunità/associazioni locali, mediante il coinvolgimento delle amministrazioni; stimola le persone con difficoltà ad assumere maggiore consapevolezza della propria capacità di autonomia e fiducia nella comunità.

“Dedìcatì” verrà presentato ufficialmente al pubblico venerdì 24 settembre 2021 alle ore 18.30 a Salgareda (TV), presso Casa sul Piave G. Parise (in caso di maltempo presso il Polivalente di Salgareda).  L’auspicio è una risonanza mediatica che inneschi un meccanismo virtuoso a sostegno di tutte le realtà che si occupano di disabilità e marginalità.

(Fonte immagini: Facebook - Oltre l'Indifferenza)






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok