GIOVANI, IMPRESE E STORYTELLING

Mercoledì 28 febbraio al Teatro Toniolo di Conegliano ci sarà l’evento finale del Progetto “Generazione Cre_Ta”

La creatività e i talenti dei giovani per raccontare i bisogni lavorativi e le aspettative delle nuove generazioni, incrociando le esigenze delle aziende del territorio anche in termini di sostenibilità economica. Dopo un anno di lavoro, che ha visto coinvolti 15 giovani under 35 e 14 imprese dell’Area Coneglianese, sta volgendo al termine l’avventura del progetto “Generazione Cre_Ta”, il cui evento finale è previsto il 28 febbraio alle 20.30 al Teatro Toniolo di Conegliano.

Inserito all’interno del bando “Fotogrammi Veneti. I giovani raccontano” e promosso dai 12 Comuni dell’Area Coneglianese delle Politiche Giovanili con il coordinamento della Cooperativa sociale Itaca, il progetto “Generazione Cre_Ta – Creatività Talenti” propone una fotografia dinamica del territorio realizzata dai giovani in collaborazione con le stesse aziende e associazioni di categoria. L’intento era non solo raccontare i bisogni lavorativi delle nuove generazioni e le loro aspettative, ma anche incrociare quelle esigenze e attese in termini di sostenibilità futura con le necessità delle imprese.

Il bando - rivolto a 62 giovani tra i 18-35 anni residenti nell’area Coneglianese - prevedeva la realizzazione di prodotti multimediali sul tessuto produttivo locale. Quindici gli under 35 selezionati che sono stati protagonisti di una formazione specifica a cura di Davide Bortolossi e Francesco Venturini: Roberto Amadio, Gianluca Canzian, Giulia Corrocher, Lara Corsini, Chiara Comuzzi, Giorgia Dardengo, Alberto Della Libera, Andrea Della Valle, Marco Frascella, Francesco Giacomin, Laura Miuzzo, Elia Modolo, Andrea Padoan, Silvia Pagotto e Lara Toffoli.

Successivamente, i giovani si sono recati in 14 aziende del territorio per raccontarle attraverso i loro punti di vista, lavorando in gruppi e adoperando la tecnica del digital storytelling, narrazione realizzata con strumenti digitali.

La serata del 28 febbraio, prevista alle 20.30 al Teatro Toniolo di Conegliano, concluderà il progetto alla presenza delle istituzioni, restituendo alla comunità i 14 video (di circa 90 secondi ognuno) prodotti nel corso di questa collaborazione.

Queste le imprese che hanno aderito all’iniziativa: Alf Uno – Mobili di Gaiarine, Apinox di San Fior, Cma - Macchine per caffè di Susegana, Da Re – Bibanesi di Godega di Sant'Urbano, Impa spa Unipersonale di San Pietro di Feletto, Keyline - Macchine duplicatrici chiavi di Conegliano, Lacoplast - Prodotti in plastica per l’edilizia di San Fior, Latteria Roverbasso di Codogné, Maglificio Ferdinanda - Alto di gamma di Vazzola, Mei - Prodotti cosmetici di San Vendemiano, Otlav - Serramenti in alluminio di Santa Lucia di Piave; San Martino Vini di Vazzola, Scame - Forni Industriali spa di Mareno di Piave, Zangrando srl - Condimenti e spezie di Orsago.

“Generazione Cre_Ta” è sostenuto da Regione Veneto, Cooperativa sociale Itaca, Camera di Commercio Treviso-Belluno e con il partenariato di Artigianato Trevigiano, Banca della Marca, CoFiTre Consorzio Fidi Trevigiano, Confartigianato Conegliano, Rotary Club Conegliano - Vittorio Veneto, e vede la cooperazione dei Comuni di Codognè, Conegliano (ente capofila), Gaiarine, Godega di Sant’Urbano, Mareno di Piave, Orsago, San Fior, San Pietro di Feletto, San Vendemiano, Santa Lucia di Piave, Susegana, Vazzola.

«L’intento condiviso dai 12 comuni dell’Area Coneglianese delle Politiche Giovanili, promotori del Progetto, - spiega Gianbruno Panizzutti, assessore alla Pubblica Istruzione e Politiche Giovanili del Comune di Conegliano (Capofila dell’Area Coneglianese delle Politiche Giovanili) - era quello di coniugare l’azione di una formazione specifica tramite l’ausilio dei più moderni mezzi multimediali, con la possibilità per i nostri ragazzi di conoscere lo straordinario e dinamico tessuto produttivo del nostro territorio. I risultati finali li vedremo la sera del 28 in occasione dell’evento finale, ma abbiamo già avuto modo di ricevere qualche input da alcune delle aziende coinvolte che non solo si sono definite entusiaste del risultato, ma avrebbero anche già qualche idea per dare continuità al progetto. Direi obiettivo raggiunto!».






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok