Il Nocciolo, una nuova opportunità per l’agricoltura nelle Terre del Prosecco

Un piacevole segnale di biodiversità

Si è svolta venerdì 3 settembre una importante tappa per lo sviluppo delle piantagioni di nocciolo nelle terre di Veneto e Friuli Venezia Giulia.

Una prova in campo, quella organizzata a Roncade presso l’Azienda Agricola Finco e Chiavenato, che ha visto presenti numerosi agricoltori da svariate zone del Triveneto, da Rovigo a Bassano, da Udine a Trieste.

La ditta Zanusso snc, in collaborazione con il Nocciolo Service (realtà leader nella progettazione e realizzazione di impianti di noccioleto) e la ditta Cassinelli (Costruttore macchina Raccogli Nocciole) hanno organizzato questa prova in campo di una innovativa macchina per la raccolta a terra meccanizzata delle nocciole.

Un evento volto a sensibilizzare il mondo dell’agricoltura su una coltivazione che sta dando importanti segnali di crescita in tutto il territorio nazionale, una svolta che nasce dalla volontà delle grandi aziende trasformatrici nazionali di puntare su nocciole made in Italy per prodotti agroalimentari sempre più di qualità e tricolori.

Un segnale di biodiversità che dimostra che le terre del Prosecco, sono un’area geografica capace di trainare anche altre forme di coltivazione al fianco di un prodotto così importante e celebre com’è proprio il Prosecco.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok