Il progetto “I nostri piedi per motore” al Convegno sulla Salute

L'esperienza del Pedibus di San Vendemiano e Zoppè è stata valorizzata dalla commissione scientifica dell'Ulss 2 in quanto promotrice di uno stile di vita sano.
Nella giornata di lunedì 2 dicembre 2019 si è svolto il Convegno dal titolo “Stati Generali della Promozione della Salute in provincia di Treviso” organizzato dall'ULSS 2 con l’obiettivo di sensibilizzare la comunità in tema di promozione della salute, proponendo presentazioni di relatori di valenza nazionale e internazionale tra cui rinomanti esperti che hanno partecipato alla stesura di fondamentali documenti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità in tema di Promozione della Salute. Tenuto conto della suddetta ricchezza di esperienze, l’evento prevedeva il coinvolgimento attivo di diversi attori del territorio (Comuni, Scuole, altri Enti/Associazioni) non solo come uditori, ma anche attraverso la loro azione propositiva di buone pratiche, esperienze o progetti. La raccolta dei migliori progetti/esperienze già realizzate o in corso di realizzazione nella Marca Trevigiana sono state esposte sotto forma di poster nel foyer dell'auditorium della Provincia e i rispettivi abstract descrittivi sono stati valutati da una commissione scientifica dell'Ulss 2.
In tema di Promozione della Salute, la Provincia di Treviso sta dimostrando di essere un territorio dotato di valide e proficue esperienze, molte di queste esperienze sono così valide da meritare di essere conosciute e, per quanto possibile, riprodotte nel territorio. Tra i progetti attuati per un sano stile di vita è stato selezionato quello del gruppo accompagnatori Pedibus di San Vendemiano e Zoppè dal titolo " I nostri piedi per motore". Il progetto, inserito nella pubblicazione scientifica "Libro degli abstracts", ha raccolto i risultati delle molteplici attività degli ultimi tre anni. Le azioni e le idee hanno coinvolto 279 bambini delle scuole primarie, 44 insegnanti, 54 operatori esterni, 102 accompagnatori di cui 70% genitori, e percorso a piedi 78.000 km con zero incidenti stradali e zero euro spesi. Ultimo dato di qualche mese fa, raggiunto grazie alla sinergia creatasi, la cifra record di 56 bambini in fila a piedi sulla linea Pedibus San Vendemiano Centro, direzione scuola. «Tutto questo si è realizzato – affermano orgogliosamente gli accompagnatori – donando solo 25 minuti a settimana, tempo trascorso a piedi, dedicato a noi stessi e ai nostri figli.
Il desiderio – aggiungono – è che il progetto "I nostri piedi per motore" di San Vendemiano sia copiato in altri luoghi perché gli obiettivi principali di questo progetto sono: promuovere il movimento, educare i bambini al rispetto dell'ambiente e delle norme relative alla sicurezza stradale, ridurre l'inquinamento e migliorare l'ambiente e non ultimo favorire la socializzazione dei bambini con i coetanei e con gli adulti.
 

Fonte: Gruppo accompagnatori Pedibus San Vendemiano e Zoppè






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok