Il Veneto semina Gentilezza

Negli orti, si costruisce il senso civico e si alimenta lo scambio generazionale...

Sviluppare nei bambini senso civico, ovvero sensibilizzarli fin da piccoli a cogliere, ricercare, preservare il bene comune. Come? Coinvolgendoli nella realizzazione e nella cura di un piccolo spazio pubblico con il prezioso aiuto dei nonni, portatori di esperienza e concretezza.

È questo l’obiettivo delle Giornate Regionali “Veneto Semina Gentilezza”, un’iniziativa degli Assessori alla Gentilezza Andrea Canil di Asolo e Laura Zemignan di Bovolenta, con la collaborazione di Donata Dileo e Luca Nardi coordinatori del Progetto Nazionale Costruiamo Gentilezza.

Le prime Giornate si sono svolte il 29, 30 aprile e 1 maggio. Anche la Scuola dell’Infanzia San Pio X di San Vendemiano e la Scuola dell’Infanzia don Albino Toccane di Zoppè vi hanno preso parte con la costruzione di un orto mobile e di un orto verticale che ha visto lavorare insieme nonni e bambini, gli uni contenti di dar consigli, gli altri entusiasti dallo scoprire…

Il Comune di San Vendemiano (TV), per mano dell’Assessore alla Gentilezza Mirco Zago, ha donato ai bimbi sacchi di terra ed alcune piantine, per dar il via all’iniziativa. Tra sorrisi, balli e canti han cominciato a prender forma dei meravigliosi orti, che rappresentano spensieratezza e tradizione.

Si è da subito da subito un legame profondo tra nonni e bambini, generazioni diverse unite dal far qualcosa insieme; uno scambio che, di sicuro, si sedimenterà nei cuori di chi ha vissuto l’esperienza e lascerà anche un segno tangibile nella terra, in quello che crescerà dalla semina condivisa. Seminare, piantare, coltivare e veder crescere le piantine ha poi un valore educativo estremamente importante: i bambini, nell’orto, colgono il valore dell’attesa, della cura, della natura...

Oltre ai nonni, e alle maestre naturalmente, erano presenti anche don Marco, parroco di San Vendemiano, e don Francesco, parroco di Zoppè, che hanno partecipato attivamente alla mattinata.

Il Sindaco Guido Dussin, l’Assessore Mirco Zago e l’Amministrazione Comunale ringraziano le maestre per l’entusiasmo e la partecipazione nonché per la progettualità messa in atto, di indubbio valore per la collettività tutta.

Oltre a San Vendemiano, hanno aderito all'iniziativa altri 14 Comuni, “costruttori di gentilezza”, rappresentativi di tutte le province venete: Anguillara Veneta, Asolo, Bovolenta, Carceri, Campolongo Maggiore, Gaiarine, Noale, Oppeano, Ponte delle Alpi, Povegliano Veronese, Recoaro Terme, San Martino di Venezze, Treviso, Vazzola.

(Foto: Facebook)






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok