QualBuonVeneto

28 Feb 2017


INSIEME, PER VALORIZZARE IL SACRO

Al via il quarto corso di formazione per operatori culturali volontari. Da venerdì 3 marzo al Patronato Careni di Pieve di Soligo

Prende il via a Pieve di Soligo venerdì 3 marzo, alle 20.30, negli ambienti parrocchiali del Patronato Careni di via Marconi (Pieve di Soligo), la quarta edizione del corso di formazione per operatori culturali volontari “Insieme per valorizzare il sacro”, promosso dal progetto diocesano  di  cultura e turismo religioso “Beato Toniolo. Le vie dei Santi”, in collaborazione con Il Comitato Turismo Religioso delle diocesi di Belluno – Feltre e Vittorio Veneto.

Nella prima serata del 3 marzo saranno insieme il gruppo dei partecipanti e i rappresentanti  delle varie realtà di accoglienza per le visite nelle chiese della diocesi. I saluti introduttivi saranno del Vicario generale, mons. Martino Zagonel, e dell’arciprete di Pieve, mons. Giuseppe Nadal.

«Si farà il punto sui vari percorsi operativi già in atto, con i tanti esempi preziosi di gruppi organizzati per l’incontro con fedeli, pellegrini e turisti che arrivano presso nostri siti religiosi di particolare interesse storico e artistico – spiegano i responsabili Cristina Falsarella e Marco Zabotti, -  e si ascolteranno i contributi di nuove realtà presenti. E tutto questo nella prospettiva di costruire una rete unitaria, progettando periodi di apertura e di accoglienza nelle chiese dopo le positive esperienze già realizzate».

L'iscrizione al corso è libera e gratuita, e si può fare direttamente in occasione della serata inaugurale del 3 marzo. 

Seguiranno gli incontri formativi di venerdì 10 e venerdì 17 marzo, sempre al Patronato Careni di Pieve di Soligo, dalle 20.30 alle 22.30.

Nella serata del 10 sarà la docente Silvia Bevilacqua a presentare l’iconografia sul territorio diocesano dei santi Sebastiano e Rocco, storicamente legati al tema della peste: un’occasione preziosa per fare il punto sulle ultime novità editoriali sul patrimonio d’arte sacra delle nostre comunità.                                                                                                                                 

Infine, venerdì 17 marzo sarà la volta dell’esperto Antonio Soligon a guidare “Uno sguardo sull’Uomo della Croce”, con excursus storico e artistico su alcune tipologie di crocifissi.

Dopo questo primo ciclo di tre incontri, il secondo modulo alla scoperta del territorio si svolgerà con tre uscite in gruppo finalizzate alla visita del territorio diocesano, e non, con la guida di esperti e appassionati cultori locali. Si comincia con Venezia, sabato 22 aprile, in mattinata e in una parte del pomeriggio, presso la Scuola Grande di San Rocco. Si prosegue il 6 maggio mattina con l’escursione nel Quartier del Piave a Moriago, nei Palù e nell’Abbazia di Vidor. Il corso si conclude il 27 maggio con la forania zumellese, dalle 8.30 alle 12.30: visite alla chiesa arcipretale di Trichiana e a quella parrocchiale di Carve.

I dettagli sul corso sono nel volantino in PDF del quarto corso di formazione per volontari (1,5MB).

Il quarto corso per operatori culturali inaugura un periodo particolarmente importante e significativo di attività per il progetto “Beato Toniolo. Le vie dei Santi” nel periodo marzo – aprile 2017 a Pieve di Soligo: nella serata del 14 marzo inizierà, infatti, il ciclo di tre incontri di presentazione di libri de “I Martedì della Grande Guerra”, mentre venerdì 7 aprile è in programma un convegno di respiro interdiocesano e regionale sui temi del turismo religioso nel nostro territorio.

Info: www.beatotoniolo.it – Ufficio Arte Sacra diocesi di Vittorio Veneto 0438/948235 – 334/2455954

 






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok