QualBuonVeneto

30 Mar 2018


La Musica di Angela premia ancora la Solidarietà

Esempi positivi

Il 17 marzo nell’Auditorium G. Comisso di Zero Branco (TV) si è tenuta la seconda edizione del Premio che prende il nome di Angela Dell’Anna, bambina mancata nel 2013 a seguito di una rara malattia.

La Musica di Angela onlus - associazione fondata dai genitori della piccola per promuovere progetti di musicoterapia a favore di chi è nella disabilità - ha istituito il Premio di Solidarietà per promuovere la cultura e la pratica di volontariato nei vari ambiti della nostra società.

Anche quest’anno sono state premiate alcune persone e associazioni della provincia di Treviso che, nell’anno 2017, si sono distinte per il loro impegno - totalmente disinteressato - a sostegno degli altri e, più in generale, per il miglioramento della società.

Il primo a ricevere il premio è stato il prof. Ilario Carrer di Mogliano Veneto, un uomo che si dona attraverso la musica e che la utilizza come strumento di comunicazione e di coesione fra i ragazzi, nonché come mezzo per l’importante raccolta fondi a favore della ricerca sulla sindrome di Duchenne.

A seguire, l’associazione “CiaoLapo” di Treviso e Venezia, che si occupa di supporto alle famiglie che vivono un lutto perinatale, di formazione degli operatori sanitari e di studio/ricerca internazionale sulla salute in gravidanza, collaborando con ospedali e consultori di molte città italiane; e poi il dott. Salvatore Cantafio, medico in pensione di Pieve di Soligo che s'impegna concretamente in diversi progetti a favore di minori, malati e anziani.

Quindi l’attenzione si è spostata in ambito socio-culturale con la premiazione del Progetto Hope, un bel percorso di educazione alla Pace, alla Solidarietà e alla Cittadinanza Attiva iniziato nella Scuola Primaria di Mareno di Piave per iniziativa dell’insegnante Cinzia Collot.

Infine, hanno ricevuto il premio l’associazione Synago Onlus, composta da giovani del Comune di Colle Umberto attivi sui temi della sensibilizzazione e della prevenzione (organizzano ogni anno l’importante festival di beneficenza “Rock4AIL” per raccogliere fondi a favore dell’AIL), e ancora l’associazione TRQL Onlus di Oderzo, che  sostiene persone in stato di bisogno e/o svantaggio in ragione di condizioni psichiche (di recente ha realizzato un parco inclusivo in cui bimbi disabili e non possono giocare insieme).

«È doveroso riuscire ad individuare il Bene che ci circonda e portarlo ad esempio per i giovani delle nostre comunità» commenta Franco Dell’Anna, presidente de La Musica di Angela, e aggiunge: «In momenti di estremo pessimismo in cui i fatti di cronaca consegnano quotidianamente soprattutto notizie terribili, dobbiamo trovare in noi stessi la forza di superare momenti così difficili… valorizzare altruismo e solidarietà è il minimo che si possa fare!»






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok