La sostenibilità si fa cultura e si mette in mostra

I locali aziendali di Amorim Cork Italia, ampliati, assumono l'inedita veste di spazi espositivi. E la zona industriale, nei fine settimana del mese di ottobre, si umanizza...

L’ampliamento dei locali dell’azienda Amorim Cork Italia, nella zona industriale di Scomigo (Conegliano), diventa occasione per diffondere una sostenibilità che è sempre più fattore culturale.

Oltre a simboleggiare un importante traguardo nella storia di qualsiasi impresa, infatti, l’espansione per questa realtà va celebrata perché è testimonianza dell’impegno delle persone che in Amorim Cork Italia operano. Significa, infatti, che a essere protagonista è quel senso di appartenenza capace di portare al successo le attività produttive e creare, al contempo, progetti capaci di dare vita a valori aggiunti, intangibili, quali lo stare bene insieme, la bellezza, la sostenibilità, la cultura. A dimostrazione di tutto ciò sono stati inaugurati proprio i locali aziendali nell’inedita veste di spazi espositivi e fino al 30 ottobre 2022 è possibile vivere, presso Amorim, l’esperienza di ben due mostre: da un lato quella di SUBER, collezione di oggetti di design e di arredo ottenuti dal riciclo dei tappi in sughero, e dall’altro quella di InDivenire, mostra delle opere dell’artista Silvia Canton che domina il sughero e lo nobilita con una tecnica mista su tela.

«Questo percorso di sostenibilità nasce nel 2011, un po’ “alla garibaldina”, animati dalla volontà di rintracciare e avviare al recupero i tanti tappi in sughero usati che venivano buttati nell’indifferenziata  – ha affermato in occasione dell’inaugurazione l’a.d. Amorim Cork Italia, Carlos Veloso dos Santos – Oggi quel che vedete è il compimento di un’economia circolare completa, una nuova estetica che nasce da una nuova etica, con SUBER. Troviamo, inoltre, l’incentivo all’arte che vede protagonista un’artista del nostro territorio che interpreta il sughero in un modo completamente diverso da quanto visto finora, come mostra InDivenire. Grazie a chi ha lavorato per essere qui oggi».

Valori aggiunti che, uniti, operano in sinergia per la diffusione di una cultura della sostenibilità. I complementi di design della collezione SUBER sono reduci dal successo della mostra SUG_HERO - Metaforme - Le mille vite di uno straordinario dono della natura, il sughero, che ha attirato oltre 20.000 persone al WiMu di Barolo. SUBER ben esprime il connubio tra sughero e bellezza, in un rapporto antico che ancora oggi riserva le migliori rese sensoriali, tanto che l’azienda ha brevettato il materiale usato con il nome di Core, con richiamo alla parola “cuore”, data la calda percezione tattile che si riceve nell’accarezzare le superfici di questi complementi d’arredo.

Nelle opere dell’artista Silvia Canton, invece, protagonista con la mostra "InDivenire - La metamorfosi del sughero”, si trova espresso il legame viscerale che il sughero è capace di generare con l’arte, lasciandosi al contempo elevare da essa, in forme che emergono moderne, perché la personalità apparentemente indomabile del materiale viene ben condotta dall’interprete.

Amorim Cork Italia, inoltre, come dichiarato dall’a.d., con questa iniziativa offre una prospettiva nuova, calda e umana a una zona rinomatamente vissuta come distante, soprattutto nei finesettimana, ovvero la zona industriale in cui si trova il suo stabilimento. Un evento che rientra in un progetto di riqualificazione del territorio a cavallo tra le città di Conegliano e Vittorio Veneto, riservata appunto alle aziende, che vede il coinvolgimento di altre imprese e dell'Università Cà Foscari di Venezia. L’investimento, per meglio comprenderne la mole, è di oltre 4 milioni di euro e porta l’azienda a operare su 6.200 mq anziché i precedenti 3.800 mq. Un’espansione celebrata con il territorio attraverso ben due esposizioni, quindi, visitabili fino al 30 ottobre in via Martiri delle Foibe 18/B, di sabato in orario 14:00-19:00, di domenica in orario 10:00-19:00 e durante la settimana, anche per scolaresche, su appuntamento. Per ogni informazione, l’e-mail di riferimento è samantha.col@amorim.com.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok