LOTTA AL BULLISMO CON IL TEATRO

Sabato 18 Maggio a Villa di Villa di Cordignano uno spettacolo per sensibilizzare.
Se vi capita di passare Sabato 18 Maggio a Villa di Villa di Cordignano, presso il parco giochi, alle ore 10, si terrà un'interessante iniziativa organizzata dai genitori della scuola primaria di Villa di Villa: uno spettacolo teatrale sul tema del bullismo che è il frutto di un progetto realizzato con le classi quarta e quinta della scuola primaria di Villa di Villa.
Perché parlare di bullismo con il teatro? Perché il teatro può trasmettere emozioni e pensieri molto più di altri mezzi di comunicazione: il linguaggio teatrale è immediato, diretto, empatico, coinvolgente e riesce ad aiutare i ragazzi ad identificarsi in situazioni particolari arrivando in maniera chiara con un messaggio positivo anche a chi assiste alla messa in scena.
L'attenzione delle insegnanti riguardo a questa tematica ha spinto i genitori a finanziare il laboratorio teatrale con la cassa genitori della scuola. Nelle due classi coinvolte nel progetto, tenuto dalla dott.ssa Elena Girardello, sono stati fatti dieci incontri di un'ora una volta alla settimana. Introdurre un percorso educativo-teatrale all'interno del programma didattico è il modo migliore per invitare l'alunno a porsi in maniera empatica nei confronti dei compagni, permettergli di scoprire e conoscere le proprie capacità e possibilità, aiutarlo a creare qualcosa insieme al gruppo. In questo modo le insegnanti hanno a disposizione uno strumento didattico diverso da quello già fornito dalla scuola con il quale possono poi approfondire meglio ancora la tematica in classe.
La proposta è stata accolta con molto entusiasmo dalla dirigente dell'Istituto comprensivo "I. Nievo" Lara Modenese che ha anche spiegato ai genitori che la legge del 29 maggio 2017 n. 71 "Disposizioni a tutela dei minori per la prevenzione ed il contrasto del fenomeno del cyberbullismo" prevede proprio che nelle scuole vengano fatti progetti su questa tematica. La legge, infatti, si pone l'obiettivo di contrastare il fenomeno del cyberbullismo in tutte le sue manifestazioni con azioni a carattere preventivo e con una strategia di attenzione, tutela ed educazione nei confronti dei minori coinvolti, sia nella posizione di vittime sia in quella di responsabili di illeciti, assicurando l'attuazione degli interventi senza distinzione di età nell'ambito delle istituzioni scolastiche.
 





ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok