QualBuonVeneto

08 Set 2016


Nuova sede dell'Enaip di Conegliano

I corsi di formazione professionale sono fondamentali per la preparazione dei giovani e il loro inserimento lavorativo nel nostro territorio e su di essi si continua a scommettere

CONEGLIANO ∼ È stata intitolata ad "Amalia Moretti Foggia" - tra le prime donne laureate in medicina in Italia, che per molti anni, dal 1929 al 1947, curò nelle pagine del Corriere, con lo pseudonimo di "Petronilla", una rubrica di cucina e una di consigli medici, firmandosi "dott. Amal" - la nuova sede di Conegliano dell'Enaip Veneto, in viale Venezia (alla Ferrera) .

È il risultato della riqualificazione di un struttura commerciale dismessa di oltre 2mila e 800 metri quadrati. L'edificio è dotato di laboratori di ultima generazione con tecnologie avanzate e innovative, che, da questo mese, potrà accogliere 350 studenti, con l'obiettivo di offrire loro un percorso formativo altamente professionalizzante. Oltre a 11 aule attrezzate per la didattica, nei nuovi locali trovano spazio un laboratorio di cucina, uno di sala e bar, uno di acconciatura, due di informatica, di cui uno con programmi gestionali specifici per il turismo.

La nuova sede è un traguardo importante, raggiunto anche grazie al sostegno di Electrolux, Sikkens-Gruppo Akzonobel, Sida, Kone, Dersut Caffè, Bissacco e Marin Arredo Design. È una conferma del dialogo esistente tra l'Enaip e il mondo economico-produttivo del territorio, non soltanto nel supportare la migliore formazione e quindi l'occupazione dei giovani, ma anche per favorire innovazione e sviluppo.

La nuova splendida sede, operativa da questo mese di settembre, sarà pure punto di riferimento anche per le 600 persone che, ogni anno, si rivolgono all'Enaip per i servizi al lavoro e i corsi di formazione offerti a adulti e imprese.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok