Nuova sfida ecologica per la Scuola Primaria di Mareno di Piave

Un’azione concreta per ridurre al minimo l'uso della plastica monouso

La Scuola Primaria “G. Rodari” di Mareno di Piave (TV), da sempre attenta al rispetto dell'ambiente, già da qualche anno ha incentivato l'uso quotidiano di borracce per consumare bevande, meglio se acqua, vivamente consigliato la merenda sana e senza involucro attraverso il progetto "più frutta a scuola", promosso la raccolta di tappi e toner, ed ora grazie al Comitato Genitori ha intrapreso una nuova sfida, quella di ridurre al massimo l'uso della plastica usa e getta.

In accordo con gli insegnanti, infatti, i genitori hanno acquistato 400 bicchieri di plastica riutilizzabili. L'idea, già testata durante la castagnata di novembre, è che durante le feste e le iniziative che vedono coinvolti gli alunni o anche singole classi si usino questi bicchieri in modo da risparmiare al nostro pianeta 400 bicchieri ogni volta, che, moltiplicati per tantissime occasioni durante l'anno, diventano migliaia e migliaia di bicchieri monouso non utilizzati.

«È stato bellissimo vedere i nostri bambini durante la castagnata andarsi a prendere il tè caldo preparato dai genitori, direttamente dal pentolone con i loro bicchieri colorati che, solo alla fine della festa, hanno riposto in una grande scatola impilati gli uni sugli altri con cura. Qualche mamma poi li ha portati a casa per lavarli e riportarli a scuola per la prossima occasione. Anche le maestre, entusiaste e sempre disponibili e attente, si sono offerte per turnarsi nel lavaggio. I cestini questa volta sono rimasti vuoti con gran soddisfazione di tutti! Un po’ di lavoro in più, certo, ma tanto orgoglio nell’aver tramutato in gesti concreti la teoria sulla riduzione dell’inquinamento di cui tanto si è parlato dall’inizio dell’anno» spiegano alcuni membri del Comitato Genitori, e aggiungono: «Alcuni bambini, su questa scia, già da mesi si si sono organizzati in completa autonomia per ripulire il giardino da rifiuti che sono stati sbadatamente e speriamo occasionalmente lasciati a terra durante le ricreazioni. Questa è una delle tante azioni che bambini e adulti insieme continueranno a promuovere e a intraprendere».

La scuola di Mareno di Piave gode inoltre del Pedibus, un servizio che si avvale di 90 volontari che da 10 anni ogni giorno accompagnano 140 bambini a scuola attraverso 4 percorsi diversi rigorosamente a piedi. Il Comitato Genitori si dice orgoglioso di queste piccole azioni concrete per ridurre l’inquinamento provocato dalla plastica e dai veicoli: «Investiamo sui nostri figli affinché siano adulti più attenti e sensibili di quanto lo siamo stati noi prima di loro!».






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok