PREMIO DI SOLIDARIETÀ ANGELA DELL’ANNA

La scoperta del bene che ci circonda…

Sabato 18 marzo in villa Guidini a Zero Branco (TV) si è svolta la cerimonia di assegnazione del Premio di Solidarietà Angela dell’Anna, promossa e organizzata dall’Associazione La Musica di Angela ONLUS. In una cornice arricchita da tanta buona musica e dall’esilarante comicità di Claudio Lauretta (“Mister Voice” di Radio DJ), sono stati premiati 6 cittadini della provincia di Treviso che nel 2016 si sono distinti per attività di elevato impegno sociale e di solidarietà, svolta assiduamente o anche frutto di un gesto estemporaneo in ambito associativo o d’iniziativa personale in modo totalmente disinteressato.

Ecco i premiati:

- Categoria Musica - Alfredo Capuano e i ragazzi di “#WHERESTHELOVE ft. Italy”. Si tratta della cover di una famosissima canzone dei Black Eyed Peas rivisitata da un affiatato gruppo di artisti del Triveneto che hanno lavorato su testo e arrangiamento cercando una risposta alla domanda posta dalla canzone (Dov’è l’amore?) a fronte delle tragedie ambientali che, di recente, hanno colpito l’Italia. Il direttore artistico del progetto, Alfredo Capuano, è un giovane cantautore 26enne di Conegliano (TV). In questo momento, il gruppo è alla ricerca di una ONLUS (che stia già aiutando i terremotati di Amatrice) cui donare il brano e conseguenti ricavi delle vendite.

- Categoria Sport - Daniele Cesconetto e la sua attività sportiva, che ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica su tematiche sociali importanti: il maratoneta e ultrarunner di Cordignano (TV) ha sempre cercato di fare del bene di corsa, unendo sport e solidarietà; così, le sue prestazioni fisiche inesauribili diventano occasione per raccogliere fondi per associazioni e progetti benefici.

- Categoria Imprenditoria - Adriano Mellone con l’opera prestata presso il reparto di Pediatria dell’Ospedale Ca’ Foncello di Treviso: una cucina di profumatissimi biscotti. Da questa iniziativa è nato un libro illustrato, “Biscotti in pigiama”, nel quale Mellone - chef, che per oltre 30 anni ha insegnato all'Istituto alberghiero di Castelfranco Veneto (TV) - ha raccolto 80 ricette di biscotti realizzati in tre anni dai bambini ricoverati in ospedale proprio nel laboratorio di cucina. Il ricavato della vendita del libro è devoluto all’Associazione «Consorzio per mio figlio», che sostiene l’umanizzazione delle cure nei reparti pediatrici della Marca. L'obiettivo è dotare le stanze di Pediatria di letti a muro riservati ai genitori in assistenza ai loro piccoli.

- Categoria Salute - Giovanni Mazzoleni (ex primario del reparto di Chirurgia Maxillo Facciale del Ca’ Foncello) e altri 4 medici che si occupano gratuitamente di operare e di curare i bambini prevalentemente affetti da malformazioni facciali o problemi di udito (a causa dell’escursione termica) in Mongolia.

- Categoria Cultura - don Mario Vanin dell'Associazione "Casa Respiro" di Morgano (TV) che si prende cura di giovani con lievi problemi mentali e organizza frequentemente serate di poesia, rassegne cinema d'autore, serate in musica, laboratori, etc. Una Casa che vuol essere Famiglia per chi soffre la solitudine della propria malattia, un posto “fuori dal mondo” per riprendere fiato dalla fatica del vivere quotidiano, dove ciò che conta è la persona non la malattia.

- Categoria Speciale - i detenuti del Carcere Santa Bona di Treviso e il loro slancio verso i senzatetto della città. In prossimità del Natale, i carcerati hanno rinunciato a metà del cibo previsto nella giornata santa, per donarlo alla Caritas Tarvisina che lo ha consegnato ai senza fissa dimora. I ragazzi del carcere hanno motivato l’iniziativa con la volontà di non sprecare e di donare a chi ha di meno. Questo straordinario gesto di solidarietà palesa la necessità di incontrare la persona al di là del pregiudizio: oltre i fallimenti, oltre la delinquenza, oltre tutto, c’è un’umanità ferita e un forte desiderio di ricucire le proprie ferite.

La serata precedente - venerdì 17 marzo - ha visto le premiazioni del Concorso vocale “Le note nel Cuore”, sempre promosso e organizzato dall’Associazione La Musica di Angela ONLUS, allo scopo di far emergere giovani talenti e donare loro opportunità di crescita. Prime classificate due voci femminili: per la Categoria Inediti, Domenighini Sara, per la Categoria Interpreti, Vanessa Bortolussi.

---

LA MUSICA DI ANGELA

“La Musica di Angela” ONLUS è un’associazione fondata dai genitori di Angela, Franco Dell’Anna e Barbara Stefani, in memoria della figlia affetta da paralisi celebrale infantile provocata da anossia alla nascita, mancata nel 2013 dopo 10 anni di sofferenza ma anche d’amore. Avendo personalmente constatato il “potere” della musicoterapia, la realtà associativa, che ha sede a Zero Branco (TV), si impegna a raccogliere fondi per finanziare progetti di musicoterapia a favore di chi è nella disabilità, in collaborazione con la Scuola di Musicoterapia G. Ferrari di Padova.







ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok