QualBuonVeneto

19 Mag 2016


Savno, la rivoluzione

dal diesel al biometano

E' cominciata... La rivoluzione tutta ecologica di Savno, sono arrivati i primi 10 mezzi (dei 70 previsti), alimentati a biometano.

L'investimento è di 2,5 milioni di euro, che prevedono di rientrare entro i prossimi otto anni, visto il risparmio medio annuo di 300 mila euro circa, considerando i consumi precedenti.

Il biometano per alimentare i mezzi, sarà prodotto dall'impianto di Este, dove tratteranno i rifiuti umidi raccolti dalle famiglie, trasformandoli nel combustibile, dove da circa una tonnellata di rifiuti umidi si producono 150 metri cubi di metano, che tolta la CO2, diventano 80 metricubi di biometano, che dovrebbe garantire un autonomia di circa 2 giorni ad un veicolo.

Savno con questo progetto elimina circa 650 tonnellate di anidride carbonica all'anno e sfrutta i rifiuti umidi a vantaggio dell'ambiente.

Una scelta coraggiosa per il bene di tutti.

 






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok