QualBuonVeneto

08 Nov 2021


Si riparte: la parola ai giovani

Al via il Festival con sfide a squadre tra ragazzi per disegnare e costruire insieme il futuro. Scadenza iscrizioni: 10 novembre.

Sfide a distanza e più slow attraverso testi, immagini e video su ambiente, amicizia, lockdown; sfide fast attraverso app di geolocalizzazione per realizzare un percorso nel territorio partendo da una figura geometrica data; o ancora grandi sfide sportive in presenza con percorsi ad ostacoli, tiri a canestro, calcio balilla e molto altro. Si tratta del Festival “Si riparte – La parola ai giovani”, finanziato all’interno del bando Costruiamo il futuro 3 della Regione del Veneto - Piani di intervento in materia di politiche giovanili.

Attività, gare, incontri ed eventi per valorizzare i talenti dei giovani, incentivare il lavoro in team, svilupparne le life e soft skills in vista della realizzazione e gestione di un evento pubblico finale, previsto a febbraio 2022. Il progetto vede il coinvolgimento diretto del Comune di San Donà di Piave in qualità di ente capofila, in stretta collaborazione con il Comune di Portogruaro, di una rete di enti pubblici del Veneto Orientale (AULSS 4, Comuni di San Michele al Tagliamento, Jesolo, Teglio Veneto, San Stino di Livenza, Noventa di Piave, Eraclea, Musile di Piave, Pramaggiore, Meolo, Rete Interdistrettuale Istituzioni Scolastiche Venezia Orientale mandamento Portogruarese e Rete Interdistrettuale Istituzioni Scolastiche Venezia Orientale mandamento Sandonatese).

Il Festival vuole mettere al centro i giovani e promuoverne la partecipazione attiva nei territori di appartenenza, ricreando o rafforzando la rete sociale dei Comuni partecipanti, in un'ottica di sviluppo di comunità, promozione del benessere e inclusione sociale. Protagonisti i ragazzi dai 14 ai 20 anni, che formeranno fino ad un massimo di 18 squadre rappresentative di uno specifico gruppo di appartenenza (scuola, frazione, comune o associazione, parrocchia, gruppo di quartiere), che si affronteranno in diverse sfide tra il mese di novembre 2021 e quello di febbraio 2022, mettendo in campo le loro abilità, fisiche, intellettuali, creative e artistiche. Le squadre dovranno essere composte da un minimo di 15 ad un massimo di 20 componenti. Coordinati da un coach territoriale e dagli educatori della Cooperativa sociale Itaca, i ragazzi lavoreranno in team per affrontare le sfide e presentare una serie di progetti che, al termine del percorso, verranno presentati alla comunità. Ai coach verrà fornita una formazione sulle life e soft skills al fine di promuovere il protagonismo attivo dei partecipanti e stimolarne creatività e talenti.

Le tre squadre che raggiungeranno il maggior punteggio si aggiudicheranno il podio del Festival, che prevede dei premi in denaro (1500 euro alla prima classificata, 1000 euro alla seconda e 500 euro alla terza) da investire in progetti utili a rafforzare il senso di appartenenza al gruppo o alla comunità. La premiazione è prevista durante l’evento finale nel mese di febbraio (2022) al Teatro Astra di San Donà di Piave.

Si raccolgono iscrizioni di coach e ragazzi fino a mercoledì 10 novembre 2021.






ABOUT AUTORE









Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok