Spiragli di possibilità per le famiglie di Mareno di Piave, Vazzola e Santa Lucia di Piave: il modello Sente-Mente®

Per coloro che si prendono cura del proprio caro con diagnosi di demenza

Tre comuni uniti Mareno di Piave, Vazzola e Santa Lucia di Piave, protagonisti di una grande opportunità: il modello Sente-mente® approda in questo territorio per operatori, caregivers e famigliari, per offrire nuove prospettive al mondo della demenza.

Sente-Mente® è un progetto che si sta sviluppando a livello internazionale, nato nel 2014 da un'intuizione di Letizia Espanoli, formatrice che da 30 anni lavora con grande serietà e professionalità nell'ambiente socio sanitario.

L'aspetto innovativo del modello è quello di vivere la relazione con la persona che convive con la demenza, passando da uno stato di impotenza ad uno di autoefficacia.

I recenti studi scientifici confermano che, la persona che convive con la diagnosi, possiede la capacità di provare emozioni fino all'ultimo respiro e soprattutto di "sentire" quelle degli altri. La straordinarietà di un modello assistenziale che non si limita nel risaltare la perdita, ma allena le persone a svelare le possibilità che ci sono ancora.

Le tre comunità sopracitate, grazie al desiderio dei Sindaci Gianpietro Cattai, Pierina Cescon e Riccardo Szumski, uniti all’Associazione Familiari Alzheimer Onlus, e alle Farmacie del territorio, su iniziativa della Commissione Famiglia e Sociale del Comune di Mareno di Piave, hanno scelto di sposare il progetto Sente-Mente® Comunità Amiche delle persone che convivono con la Demenza. Hanno abbracciato le competenze di Giorgina Saccaro, esperta dell’assistenza e Felicitatrice Senior del Sente-Mente® modello.

Il desiderio che li accompagna è quello di sensibilizzare l’intero territorio, apripista per le famiglie della comunità, fatto di persone che hanno a cuore la cura dei propri cari e credono in valori forti come l’importanza del far rete e del sostenersi.

L’ingrediente aggiunto sarà quello delle competenze e delle strategie del modello, che offrirà nuove prospettive ai soggetti coinvolti.

Il viaggio, che durerà un anno, partirà con una serata di presentazione il 21 novembre alle 20.30 presso il Centro Culturale Conti Agosti in Piazza Municipio 42 a Mareno di Piave. In quell’occasione Letizia Espanoli presenterà in prima persona i passi di questa opportunità, che inizierà subito dopo aver raccolto le adesioni dei famigliari, che parteciperanno gratuitamente ad un percorso di 12 incontri itineranti nei tre comuni.

L’obiettivo è di andare oltre lo stigma della demenza, restituendo dignità alle persone e costruendo con responsabilità, passo dopo passo, una nuova cultura in cui è centrale il tema dell’umanizzazione.

Per il Comune coinvolto e i limitrofi questo è un modo per far capire alle famiglie che l’amministrazione comunale tiene alla salute e al benessere dei suoi concittadini.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok