QualBuonVeneto

01 Dic 2021


Vicini ai più lontani

La realtà del gruppo “Un cuore per le missioni” della parrocchia di San Vendemiale Vescovo in San Vendemiano

Circa una trentina di anni fa, grazie alla sensibilità della signora Edda della parrocchia di San Vendemiano, è nato il gruppo “Mission Team” formato da alcune persone che dedicavano parte del loro tempo nello svolgere iniziative a favore dei più poveri, specialmente durante il mese di ottobre, attraverso il confezionamento e la vendita di articoli artigianali.

Con l’arrivo di don Pierdomenico Amort nel 1996 il gruppo ha preso una connotazione ufficiale, ricavando spazi nelle aule parrocchiali per l’allestimento del laboratorio, anche attraverso la fornitura di attrezzi necessari per svolgere al meglio il lavoro sartoriale, oltre che dei mercatini missionari temporanei in cui vendere i prodotti realizzati manualmente.

Lo stesso parroco ha suggerito poi di dare un nome al gruppo per definire al meglio la sua identità, facendo così ricadere la scelta su Un cuore per le missioni, nome che racchiude in sé lo spirito di servizio insito nel gruppo stesso. Inoltre, il gruppo si è dotato di un logo rappresentativo dove il cuore richiama l’Amore verso il prossimo, mentre le mani aperte la carità generosa nei confronti dei più bisognosi.

Questo gruppo si pone come finalità quella di sensibilizzare le persone ad aiutare chi è in difficoltà e di aprirsi così agli ultimi, spalancando gli orizzonti personali ad altre realtà, anche lontane dalla nostra. Le signore che partecipano alle iniziative promosse lavorano insieme con spirito collaborativo e il loro cooperare non solo contribuisce a raggiungere un obiettivo comune, ossia quello di sostenere progetti missionari, ma consente loro di valorizzare i propri talenti, superando anche la solitudine e comprendendo così che ciascuno, nel suo piccolo, può fare molto per gli altri, oltre che per se stesso.

Il ricavato derivante dalle varie iniziative portate avanti dal gruppo va a sostenere progetti missionari della diocesi vittoriese in Africa, in particolare in Benin per la costruzione di un ospedale e di una struttura di accoglienza per bambini stregoni e per il finanziamento di adozioni a distanza, e dona anche contributi per il fondo di solidarietà della parrocchia, volto ad andare incontro alle esigenze delle famiglie locali in difficoltà.

In questo momento il gruppo ha ricominciato a ritrovarsi il lunedì mattina dalle 9 alle 11 nella sala sottostante la canonica ed è aperto ad accogliere nuovi membri pronti a mettersi a servizio, con cuore aperto alla mondialità. Per chi lo desiderasse c’è sempre la possibilità di effettuare eventuali acquisti rivolgendosi alla sede del gruppo in tale giornata.

Nonostante la pausa forzata data dall’attuale situazione pandemica, durante l’ottobre missionario e in prossimità della festa dell’Immacolata è sempre stato proposto un mercatino di prodotti artigianali (ricami, biancheria…) i cui proventi hanno potuto sovvenzionare le sopraindicate iniziative.

Quest’anno, in accordo con il nuovo parroco don Marco Zarpellon, viene riproposta, in un’aula del catechismo vicino al salone parrocchiale, la mostra mercato missionaria in data 4 e 5 dicembre p.v. con i seguenti orari: sabato dalle ore 16 alle 20 e la domenica dalle ore 8:45 alle 12 e dalle 16 alle 20. L’invito è quindi quello di accorrere numerosi per conoscere questa realtà di servizio e per contribuire così alle iniziative caritatevoli promosse dal gruppo “Un cuore per le missioni”.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok