Il Granellino

27 Lug 2018


Dove va a finire Il Granellino oggi?

"Non giudicare ogni giorno dal raccolto che mieti. Giudicalo dai semi che pianti" (Chris Bradford)
Il tuo cuore è come un sacco pieno di semi di amore? Se lo è, allora non rimanere in casa, esci e vai a seminare parole e gesti di amore... I chicchi di grano che rimangono nel sacco non si moltiplicheranno mai, ma se vengono seminati con gioia e generosità, si moltiplicheranno a dismisura. Come ci ripete continuamente Papa Francesco, bisogna uscire dalle sacrestie e andare in mezzo alla gente. 
Giorni fa don Angelo, santo sacerdote esorcista e rettore del Santuario di San Michele Arcangelo situato su un monte in Maddaloni, provincia di Caserta, mi diceva che di proposito va spesso nel centro del paese e cammina a piedi perché così ha l'opportunità di incontrare persone e parlare con loro di Gesù. Mi diceva che ci sono persone che lo ascoltano volentieri ed altre no. Qualcuno poi, convinto e trascinato dallo zelo di Don Angelo, si reca al santuario per iniziare un serio cammino di fede. 
Bisogna imitare Gesù, il vero Seminatore. Egli non si chiudeva nel suo ufficio parrocchiale, ma passava di casa in casa, di sinagoga in sinagoga, di spiaggia in spiaggia, di piazza in piazza per annunciare la misericordia del Padre Celeste.
Certo, non tutti accoglievano Gesù con gioia e non tutti mettevano in pratica i suoi insegnamenti. Solo alcuni lo seguivano con entusiasmo e gli obbedivano. Ma ciò non lo scoraggiava. Egli continuava a seminare a piene mani. 
Oggi il Signore mi ha donato una parrocchia sconfinata dove seminare la sua Parola. Ogni mattina, alle 6, esco per seminare Il Granellino e spesso mi chiedo: "Dove va a finire Il Granellino oggi? Lo accoglieranno? Germoglierà in qualche cuore?".
Oggi lo Spirito Santo mi spinge ad andare in molti paesi e città per annunciare Ia misericordia di Dio. Quando lascio le comunità di ascolto dopo la predicazione, spesso mi chiedo: "Dove è caduta la Parola di Dio che ho seminato con fatica e zelo?". La risposta del Signore è immediata: "Il tuo compito è seminare. Lascia a me il resto!".













Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok