Il Granellino

19 Lug 2018


La vera libertà

Anche se per un certo periodo di tempo la vita è come una barca che va a gonfie vele, all'improvviso sul tuo collo vi sarà un giogo che non ti farà vivere allegramente. 
Qual è oggi il giogo che ti opprime e ti affatica? Si chiama forse senso di colpa per i tuoi errori o peccati commessi in  gioventù? Se è così, accetta i tuoi peccati e mettiti davanti a un Crocifisso pregando così: "Signore, abbi pietà di me peccatore". Questa preghiera, fatta con fede e con insistenza, ti farà vedere che Gesù ha preso su di sé i tuoi peccati e te li ha tolti. Il tuo passato peccaminoso, grazie al Sangue di Cristo versato sulla croce, non ti perseguiterà più, non ti farà vivere nella paura di essere gettato nel fuoco eterno dell'inferno. In Gesù troverai la pace e la riconciliazione con Dio. 
Qual è oggi il giogo che ti opprime e non ti fa sorridere? Forse la tua vedovanza che ti fa sentire solo/a? Cerca Gesù e rimani con Lui. Con Gesù ti sentirai amato/a e abbracciato/a teneramente. In Gesù troverai un amico che ti consola e ti ama veramente. Non affannarti a trovare una compagna o un compagno, altrimenti il giogo diventerà più pesante. Solo in Gesù troverai l'amore che cerchi.
Qual è oggi il giogo che ti affatica e ti opprime a tal punto che desideri farla finita con la vita? Forse il tuo lavoro che non ti dà soddisfazione e una sicurezza economica? Ringrazia il Signore per il lavoro che hai e per il pane quotidiano che ti dà. Con questo spirito di gratitudine farai pace con il tuo lavoro e non avrai più paura di non avere il pane sulla mensa il giorno dopo. Il maledire la tua situazione non farà altro che rendere più faticosa e opprimente la tua vita.
Qual è oggi la croce che stai portando? La tua vecchiaia? La tua menomazione fisica? Tuo figlio morto in un incidente? Tuo marito adultero? Un matrimonio senza figli? Una delusione d'amore? Qualunque essa sia, non cercare evasioni: droga, alcol, viaggi, amanti, gioielli, vita mondana, etc... etc. Con le evasioni la croce non va via, anzi il suo peso aumenta sempre più. Fatti amica la tua croce diventando amico di Gesù e vedrai che troverai pace e riposo dello Spirito. 
Significativa e piena di verità è l'affermazione di Sant’Agostino: Non c'è riposo nell'anima fino a quando non riposiamo in Te.
 
Riferimento: Mt 11,28-30













Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok