Il Granellino

30 Lug 2019


Seminatori di... buone notizie!

Raramente i mass media diffondono e seminano buone notizie. I telegiornali sono seminatori di cattive notizie. Si capisce bene che i proprietari delle reti televisive sono persone senza fede e speranza cristiana.
Nella vita di ogni giorno ci sono tante belle notizie da trasmettere, ma si vede che i direttori dei telelegiornali vogliono che i giornalisti vadano a scovare le brutte notizie per riempire la pagina della cronaca nera. Meno male che ci sono testate che seminano quello che di bello e di buono avviene nel mondo. Non c'è solo cattiveria o malvagità nel mondo, ma anche bontà e santità.
Il Signore Gesù ci esorta ad essere seminatori e diffusori di pace, amore e gioia dove viviamo e operiamo. Il gusto di andare a diffondere il male che accade di vedere è diabolico, ed è doppiamente diabolico diffondere calunnie per screditare il prossimo.
Chi ha il potere dei social ha una grande responsabilità. Se il Signore permette che tu venga a conoscenza del male che fa il prossimo, non divulgarlo, ma, dopo aver pregato per la sua conversione, correggilo privatamente. Se qualcuno ti induce a sparlare di lui, racconta tutto il bene che sai di lui.
Il Cristiano non è seminatore di zizzania. Quando proprio non hai niente di buono da raccontare circa una persona, rimani in silenzio. Il Cristiano è figlio della luce e, per questo, è chiamato a diffondere solo raggi di bellezza, di bontà e pace. Gli operatori di pace sono chiamati figli di Dio.
Grida dai tetti quello che di bello e di buono sai e copri con un manto di misericordia le debolezze degli uomini. Non dimenticare quello che insegna Gesù: "Beati i misericordiosi perché troveranno misericordia presso Dio".

Riferimento: Mt 13,36-43














Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok