Il Granellino

20 Apr 2019


Silenzio, attesa...

In attesa della Veglia pasquale la Chiesa c'invita a contemplare Maria che vive il dolore della morte di suo Figlio nel silenzio della preghiera che genera la speranza. Maria era consapevole che suo Figlio non sarebbe finito in una tragedia, ma solo in un dramma a lieto fine. Nel suo cuore di perfetta figlia di Dio c'era la fede che, di lì a poco, qualcosa di infinitamente grande sarebbe accaduto. Sono certo che ai discepoli e alle pie donne, angosciati per la morte del loro Maestro, Maria diceva: "Abbiate fede! Il lutto sarà cambiato in gioia. E la notte in pieno giorno". La disperazione nel tuo dolore è causata dalla mancanza di fede. Il dolore ti è piombato addosso quando la tua casa era vuota di preghiera. La preghiera del cuore è fede viva nell'amore di Dio che ti fa dire: "Anche se camminassi in una valle oscura, non temerò alcun male perché tu, Signore, sei con me". Chi può essere contro di te se il Signore è con te?
Maria soffre in silenzio. Non inveisce contro nessuno. Non se la prende con Dio. Non si strappa i capelli. Non racconta a nessuno il suo dolore. Non si chiude in se stessa con sentimenti di rancore verso quelli che lo hanno condannato a morte.
Maria è una donna celeste e non terrena. Grazie alla sua fede, Ella sa vedere oltre la tomba. Non ha dimenticato le parole di suo Figlio: "Io sono vita e risurrezione!". Maria ha sempre custodito nel suo cuore ogni parola che usciva dalla bocca di Gesù.
Impara da Maria a vivere il tuo dolore in silenzio, cioè in preghiera. Nel dolore siediti solitario e silenzioso. Durante la preghiera lo Spirito Santo scenderà su di te per consolarti. Non ti sentirai solo. Nel tuo dolore non cercare la compagnia degli amici. Non cercare neppure evasioni, ma aspetta la visita del Signore che verrà ad asciugare le tue lacrime.
Coraggio! Affida la tua causa al Signore. La notte è breve. Sta arrivando il giorno.














Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok