Il Granellino

16 Lug 2019


Un piccolo resto

L’Europa si sta scristianizzando sempre più. Il Vangelo non è più la verità della società europea. Anche la Chiesa cattolica ha perso il fervore della fede. Solo un piccolo resto frequenta la Chiesa. Quando vado in giro per la predicazione, nelle chiese vedo solo pochi cinquantenni e molti anziani. Un amico prete qualche giorno fa mi ha detto: "Padre Lorenzo, sono pochi quelli del clero che appartengono a Cristo. Un gran numero di preti appartengono solo alla Chiesa come istituzione”.
Il panorama della Chiesa è fosco. Ma io non mi scoraggio. Gesù ha sempre detto che i cristiani sono il lievito. Bisogna pregare che il lievito sia buono perché la massa di quelli che portano il nome di cristiano e non vive secondo il Vangelo si converta. L'Europa ha avuto il privilegio di essere evangelizzata da molti santi, ma se non si converte… Noi europei non abbiamo imparato niente delle due guerre mondiali? Cosa sarà di questa Europa secolarizzata e scristianizzata?

Il Vangelo di oggi mi ha parlato fortemente. È stato come un tuono nella mia coscienza. Nella mia vita il Signore ha compiuto molti miracoli. Ho visto tanti segni della presenza di Dio nel mio sacerdozio, ma il trapianto del cuore di Cristo in me non si è ancora compiuto. Il mio cuore è ancora un guazzabuglio di sentimenti. Lo Spirito Santo spesso mi fa capire la bellezza del Vangelo, ma cerco ancora gli idoli del mondo. Signore, non sono il prete che dovrei essere alla luce del tuo Vangelo. Converti il mio cuore. Sono stanco della mia tiepidezza.

Riferimento: Mt 11,20-24

 

(Foto: Notre-Dame di Parigi dopo l'incendio, immagine simbolo di un Paese profondamente secolarizzato, decristianizzato, che improvvisamente sente il cuore stringersi alla vista della chiesa in fiamme)














Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok