La Dimensione Spirituale

14 Ott 2018


Il tempo cerca sempre se stesso

“Il Tempo ti ha reclamato, viene a prenderti.” Così scrisse Jim Morrison in Tempesta Elettrica. Questa semplice frase ha suscitato in me molte riflessioni. Tenendo a mente la famosa metafora della vita come un treno o una ruota che gira, ho pensato al Tempo come una dimensione continuamente attiva.

Sono giovane e le mie esperienze sono ancora poche, ma nel mio breve vissuto ho constatato spesso l’enorme valore del tempo. Ultimamente ho accentuato ancora di più questi pensieri poiché nel periodo degli esami, il tempo è stato una delle privazioni maggiori durante le mie giornate. Quell’aforisma in particolare personifica il Tempo come una dimensione che pretende la persona. Quante volte ci capita di lamentarci per la mancanza di tempo o semplicemente perché non ne abbiamo abbastanza per fare tutto ciò che c’è in agenda? La grossa differenza evidenziata dalla stella dei The Doors è abissale. Il tempo non dipende più da noi, siamo noi a dipendere da lui.

Il significato di tale frase si ripercuote inevitabilmente anche sulla nostra vita. Le persone, infatti, non possono mai arrestare il passare del tempo, e non solo da un punto di vista fisico o estetico, ma anche emotivo e spirituale: non mi riferisco agli eterni Peter Pan o ai giovani vecchi; ma il Tempo, nella sua silenziosa ma inarrestabile corsa insieme a noi, ci chiama di volta in volta a fare qualcosa di determinato, una crescita interiore che ci veda protagonisti.

Prima fra tutte le fasi è l’infanzia, poi l’adolescenza, l’età adulta e infine la vecchiaia. Capitoli nel libro della nostra vita che giungono da sé e man mano si prendono, oltre al nostro corpo, anche il nostro spirito: questa è la crescita interiore richiesta dal Tempo e averne paura è inutile, poiché tutti, volenti o nolenti, ci confrontiamo giorno dopo giorno ma anche un momento dopo l’altro, a dover fare i conti col Tempo.

Come vivere allora il Tempo? Quinto Orazio Flacco consigliava di godersi il giorno e confidare il meno possibile nel domani, perché se il passato non è più e il futuro deve ancora essere, la sola realtà tangibile è il presente. L’emozione può venire dal ricordo ma l’adrenalina nel sangue si vive solo oggi, e l’oggi è la nostra unica dimensione importante.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok