José Mujica e l'apologia della sobrietà

"La vita è un miracolo, non sprecatela nel consumismo; per essere felici trovate il tempo di vivere"

Con queste parole José “Pepe” Mujica si è rivolto agli studenti che lo hanno incontrato durante la sua recente visita in Italia. 

I primi di novembre Mujicapresidente dell'Uruguay dal 2010 al 2015 – si trovava nel nostro Paese per una serie di conferenze e per promuovere il libro di Andrés Danza e Ernesto Tulbovitz  intitolato Una pecora nera al potere. Pepe Mujica, la politica della gente. L’ex presidende uruguaiano è noto in tutto il mondo per avere rinunciato al 90% del suo stipendio durante il mandato e per aver scelto di continuare a risiedere nella sua piccola fattoria dove manca persino l’acqua corrente piuttosto che nel palazzo residenziale. Una vera e propria eccezione nel panorama della politica odierno: per lui, la politica non è una professione, ma un servizio, una passione.

«Il problema – avverte Mujica – è che oggi viviamo in un mondo nel quale pensiamo che colui che trionfa debba possedere tanto denaro, avere privilegi, una casa grande, maggiordomi, tanti servitori, vacanze extralusso. Mentre io penso che questo modello vincente sia solo un modo idiota di complicarsi la vita. Penso che chi passa la sua vita a accumulare ricchezza sia malato come un tossicodipende, andrebbe curato».

Di qui l’appello – più volte ribadito nel corso delle sue conferenze – a vivere con sobrietà, a viaggiare con la valigia leggere, riempita solo di cose essenziali per vivere un’esistenza serena: tempolibertàaffetti; è tutto qui il senso della vita. Non nel lavoro fine a se stesso, non nel denaro, non nel possesso di cose materiali – che, al contrario, ci avviluppano e sviliscono, illudendoci di soddisfare sempre nuovi desiderata che, in realtà, non sono i nostri ma quelli che il mercato impone come "nostri" – bensì nel tempo di vita, che ci consente di dedicarci a ciò che veramente ci piace, di esercitare la nostra libertà e di coltivare gli affetti. Come si può parlare di felicità se manca questo?

«Consumiamo troppo. Viviamo comprando e buttando. E così sprechiamo denaro e il tempo della vita necessario a guadagnare quel denaro. È fondamentale difendersi dagli attacchi del mercato. E per fare questo serve la sobrietà nel vivere, che consiste nel trovare il tempo di vivere...»

Sono molti i temi di scottante attualità che Pepe Mujica ha affrontato in occasione della sua visita in Italia: elezioni americane, guerra, pace, globalizzazione, immigrazione… 

Le sue idee - sempre accompagnate da uno sguardo mite e da un sorriso sincero - ci esortano a sostenere una forma di progresso compatibile con la pace, la libertà e il benessere DI TUTTI, e a non inseguire chimere di felicità. Serve lo sforzo di tutti per salvare l’umanità. Si può cominciare modificando la propria condotta personale, ad esempo vivendo con sobrietà, un semplice atteggiamento che può gettare spiragli inediti sulla realtà e aprire la via del cambiamento e della vera felicità.

 

In slideshow, alcune immagini con citazioni famose di José Mujica:

1. La vera libertà sta nel consumare poco
2. I poveri non sono quelli che hanno poco, ma quelli che vogliono troppo
3. Io non sono nessuno. Sono solo un contadino dotato di senso comune
4. Il potere non cambia le persone, rivela chi sono realmente
5. Solo con la cultura e con la conoscenza è possibole costruire una società migliore
6. Dovete rispettare, soprattutto quando fa più male
7. L'unico valore aggiunto è l'amore, dimenticate tutto il resto





ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok