La Dimensione Spirituale

07 Gen 2017


LETTERA A UN AMICO...

Perchè non immaginare di scrivere una lettera a qualcuno vissuto un centinaio di anni fa, come se potessimo avere realmente uno scambio epistolare con questa persona?

 

San Vendemiano, 07.01.2017.

 

Caro Amico,


Ormai carta e penna sono diventate obsolete, lo sai? Viviamo nella quarta rivoluzione industriale,

in un mondo in cui la ricchezza è distribuita nelle mani di pochi e la maggioranza non ha molto tra

le mani. Parecchie sono le novità: è arrivata la tecnologia, la posta elettronica, la videochiamata,

gli elettrodomestici "intelligenti" e persino le case "intelligenti". Puoi addirittura comunicare con

persone a migliaia di chilometri di distanza. Difficile da credere vero?


Viviamo in un mondo che cerca l'unità, ma si divide continuamente, che dice di volere la pace, ma

con le armi in mano, in cui la gente è sempre pronta a giudicare gli altri, ma non fa mai una riflessione

su se stessa. E si lamenta, si lamenta sempre, e se propone il cambiamento non è mai pronta ad agire.


Ma, nonostante tutto, è un bel mondo sai? O meglio, lo diventa. Lo diventa quando hai accanto persone

a cui vuoi bene, quando hai un'amicizia solida, quando ami e sei amato, quando sei felice per quello

che hai e non triste per quello che ti manca. Lo diventa quando dai importanza alle piccole attenzioni

di ogni giorno, quando sai ascoltare e quando dici la tua. E ancora troppo pochi danno valore a tutto

questo, ci credi? Dopo tutte le novità che ti ho elencato, mancano ancora la fiducia nel futuro, lo

spirito positivo. Forse perchè abbiamo troppo?


Amico mio, io penso che tutto ciò sia stato inventato per migliorare la nostra vita, ma non per questo

dobbiamo perdere l'emozione di fare una chiamata al posto di inviare un messaggio, la poesia di

sfogliare un album di fotografie anzichè salvarlo nel computer, la magia di due amici che si scrivono

una lettera e magari decidono di aprirla dopo mesi solo per mettere alla prova il loro legame e vedere

se varia nel tempo, tu che dici?


Stammi bene.

A presto.
 






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok