Miracoli Eucaristici

20 Nov 2020


San Giovanni Bosco

San Giovanni Bosco fu sempre devotissimo dell’Eucaristia e numerosi sono gli scritti in cui il Santo parla dell’importanza di questo Sacramento. Una volta, essendo rimaste solo otto Ostie nella pisside, cominciò a moltiplicarle così da poter comunicare i 360 ragazzi presenti alla sua Messa.

I biografi di San Giovanni raccontano che nel 1848, durante una Messa, Don Bosco si accorse solo al momento di distribuire la Comunione ai 360 ragazzi convenuti che nella pisside contenuta nel Tabernacolo erano rimaste soltanto otto Ostie. Tutti notarono questo fatto e cominciarono a domandarsi che cosa avrebbe fatto Don Bosco. Giuseppe Buzzetti, che divenne uno dei primi sacerdoti salesiani, quel giorno serviva Messa e quando vide Don Bosco moltiplicare le Ostie e comunicare i 360 ragazzi si sentì male dall’emozione. Don Bosco raccontò di aver visto in sogno una terribile battaglia sul mare, scatenata da una moltitudine di imbarcazioni contro una sola maestosa nave simbolo della Chiesa. La nave più volte colpita, ma sempre vittoriosa, veniva guidata dal Papa ad ancorarsi sicura fra due alte colonne sorte dal mare. La prima portava in alto una grande Ostia con la scritta “Salus credentium”, sull’altra più bassavi era invece la statua dell'Immacolata con la scritta “Auxilium Christianorum”.

Fonte: www.miracolieucaristici.org

Per leggere gli altri miracoli nella nostra rubrica clicca qui.

Di seguito, video-approfondimento a cura di Mirko Agerde sul significato dell'Eucaristia:














Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok