Come le virtù teologali sanno rispondere ai problemi dei nostri giorni

A Madonna delle Grazie, Conegliano (TV), tre incontri di preparazione all'Avvento, con relatori di rilievo.

Il 24 ottobre 2021 è iniziato il 50° anno giubilare della Parrocchia S. Maria delle Grazie di Conegliano. Dopo i cineforum, i concerti classici e contemporanei, proseguono le attività pastorali per festeggiare la ricorrenza. Arriveranno tre incontri di preparazione all’Avvento.

Sabato 12 novembre alle ore 20:30 si parlerà di speranza con Antonella Anghioni: Sperare l’insperabile dall’antico al nuovo testamento.

Antonella Anghinoni, nasce a Milano dove si diploma allo IULM in Pubbliche Relazioni. Dopo un’esperienza lavorativa di tre anni, si appassiona agli studi teologici ottenendo una Licenza in Teologia Biblica alla Pontificia Università Gregoriana di Roma. A Gerusalemme presso la Hebrew University of Jerusalem consegue un diploma di Ebraico
Biblico. È docente di Antico Testamento presso l’Istituto Superiore Santa Maria di Monte Berico a Vicenza. Collabora con l’Ufficio Pellegrinaggi della diocesi di Vicenza per esercizi spirituali in Terra Santa.

Sabato 19 novembre alle ore 20:30 si parlerà di carità, con mons. Alberto Sartori: Realizzare la comunione con Dio vivendo la carità con i fratelli.
Mons. Alberto Sartori è vice-direttore dello studio teologico Treviso Vittorio Veneto e dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose Giovanni Paolo I. Insegna Storia della Filosofia e Teologia dell’Evangelizzazione.

Sabato 26 novembre alle ore 20:30 si parlerà di fede, con mons. Artise Gonsallo: La fede.
Sua eccellenza mons. Aristide Gonsallo nasce a Cotonou in Benin. Nel 1979 entra in Seminario a Parakou, dove, nel 1992, viene ordinato sacerdote. Per un periodo insegna Lettere, Latino e Religione. Successivamente completa gli studi in Francia, all’università Cattolica de l’Ouest di Angers; nel 2012 rientra in Benin come Parroco e nel 2015 avviene la sua elezione a Vescovo della Diocesi di Porto-Novo. Pubblica numerose opere letterarie e poetiche, e partecipa alla vita culturale collaborando con riviste cattoliche. Il suo motto è “Non nobis sed tibi” ispirato al Salmo 113b (“Non a noi, Signore, non a noi,  ma al tuo nome dà gloria, per il tuo amore, per la tua fedeltà”). I suoi simboli fanno riferimento alla cultura locale: la palma, la barca, le reti da pesca.


L’accesso agli incontri sarà gratuito e garantito fino a 200 persone. È possibile prenotare tramite email all’indirizzo mcecilia.zagonel@gmail.com.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok