Non solo materia

21 Feb 2020


Il serpente e la lucciola

...continua a brillare...

Racconta la leggenda, che un serpente inseguiva una lucciola per divorarla.

Il piccolo insetto faceva l'impossibile per fuggire dal serpente; per giorni fu una persecuzione intensa. 

Dopo un po' di tempo la lucciola, stanca ed esausta, si fermò e disse al serpente:

- Posso farti tre domande? -

Il serpente le rispose:

- Non sono abituato a rispondere a nessuno però siccome ti devo mangiare, puoi chiedere! -

- Domanda numero 1: appartengo alla tua catena alimentare?” - chiese la lucciola.

- No! - rispose il serpente.

- Domanda numero 2: Ti ho fatto qualcosa di male? – chiese ancora la lucciola.

- No, assolutamente! - Tornò a rispondere il serpente.

- Domanda numero 3: E allora... Perché vuoi mangiarmi? -

- Perché non sopporto vederti brillare! -

 

In varie occasioni può capitare di incontrare persone che ti criticano, condannano, etichettano, sebbene tu non abbia mai fatto loro qualcosa di male, e malgrado tu ti sia dimostrato gentile con loro.

Tutto questo avviene perché, proprio come la lucciola, possiedi una luce interiore, illumini il tuo cammino e il cammino di molti che si trovano nell'oscurità ma condividono una parte della strada accanto a te.

Come accade alla lucciola di notte, questa tua luce traspare all’esterno, e questo è difficile da sopportare per alcune persone, perché non hanno quella luce interiore o la cercano nel posto sbagliato e ancora non l’hanno trovata, quindi la loro invidia e sofferenza nel vederti brillare li porta ad agire contro di te. In realtà stanno combattendo contro la loro tenebra cercando disperatamente di sganciarsi da quelle catene. Sono persone che vivono nell'infelicità.

Tu non smettere mai di essere te stesso, Anima di Luce, non smettere di brillare e di illuminare con quel tuo luccichio, anche se questo fa arrabbiare coloro che vivono nella totale penombra. Il tuo brillare darà coraggio a molti, per fare altrettanto! ✨

“Se tu permetti alla tua luce di splendere, inconsciamente dai agli altri il permesso di fare lo stesso. Così tu sei liberato dalle tue paure, e la tua presenza automaticamente libera gli altri.” (Nelson Mandela)






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok